Resta in contatto

News

Auguri a Donadoni, dall’Atalanta al Milan pigliatutto

Dall’Atalanta di Bianchi alla gloria col Milan di Sacchi prima e Capello poi. Oggi compie 58 anni un grande campione bergamasco, Roberto Donadoni

Chiamatelo pure ala destra, o tornante, o fantasista di fascia. Era uno che saltava l’uomo ma non solo, da ragionatore eccelso, sapendoci mettere geometrie al servizio della squadra che levati. Il festeggiato di giovedì 9 settembre è legato a doppio filo al Milan e alla sua gloria tra anni ottanta e novanta. Un palmarès e una bacheca che più rimpinzi non si può. 6 scudetti oltre al titolo saudita nel 2000 con l’Al-Hittiad, più la metà come Supercoppe Uefa, Coppe dei Campioni e Coppe Intercontinentali. In Azzurro, secondo posto agli Europei Under 21 con la banda di Azeglio Vicini nel 1986 e il terzo ai Mondiali di casa nel 1990 sotto la stessa egida. Ma Roberto Donadoni, il numero 7 per eccellenza anche se a Bergamo indossò anche la 10, spegne oggi 58 candeline sempre con la medesima certezza: d’essere uno dei figli prediletti dell’Atalanta, che lo vide in prima squadra nelle sue file da Ottavio Bianchi in serie C (1981, solo Coppa Italia di categoria) a Nedo Sonetti al piano di sopra fino alla primavera del 1986.

DONADONI, DALL’ATALANTA AL MILAN. Nato a Cisano Bergamasco da genitori di Pontida, l’ex della panchina di Lecco, Livorno, Genoa, Napoli, Cagliari, Bologna, Shenzhen e Nazionale (2006-2008, quarti di finale persi ai rigori con la Spagna agli Europei), in nerazzurro riuscì comunque a conquistarsi un Trofeo Dossena nel 1982 con Domenico Casati allenatore e compagni come Costanz(i)o Barcella, Mindo Madonna, Alessio Pala e Massimiliano Maffioletti. In prima squadra, invece, cinque annate con promozioni dalla C e dalla B (’84), 120 presenze e 7 reti al netto del misterioso Torneo Estivo del 1986, prima dell’epopea rossonera vissuto da primo grande acquisto di Silvio Berlusconi proprio in quella sessione di calciomercato.

DONADONI, UN CAMPIONE BERGAMASCO. Atalantino nel midollo ma sempre al riparo dal ritratto del giocatore tutto passione ed emozioni, da fuoriclasse al fosforo qual era, Donadoni contende da sempre ad Angelo Domenghini la palma del più grande calciatore uscito da Bergamo e dalla Dea. Difficile parlare di ruolo uguale, viste le epoche diverse che facevano del Domingo un’ala d’attacco e di Roby un interno di cervello e piedi finissimi in fin di carriera, al venir meno della rapidità d’origine. Che numeri, però: anche la MLS negli USA coi New York Metrostars, 581 partite e 35 palloni nel sacco, non la sua specialità anche per l’idiosincrasia verso i tiri dal dischetto, più 63 e 5 nel Club Italia di cui è stato un degnissimo rappresentante. Tantissimu auguri, campione.

27 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

27 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da News