Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Prontera, il dentista non senza dolore: i precedenti con Dea ed Hellas

Due vittorie di fila negli ultimi due precedenti coi gialloblù, fifty fifty invece il bilancio di Prontera nelle sole due fischiate coi nerazzurri

Alessandro Prontera, arbitro di Hellas Verona-Atalanta, di mestiere fa il dentista a Bologna, la sua sezione AIA di appartenenza, anche se è nato a Tricase (il 15 settembre ’86), e quando dirige a volte capita siano dolori. Ne sanno qualcosa i nerazzurri, sconfitti nella seconda delle soltanto due partite di serie A agli ordini del fischietto emigrato al nord per lavoro.

PRONTERA, CHE DOLORI COL CAGLIARI. La doppietta di Gaston Pereiro, che regalò il bottino pieno delle illusioni al Cagliari di Walter Mazzarri, in seguito sostituito dal tecnico della Primavera Alessandro Agostini nelle ultime tre giornate, è ancora viva nella memoria dei tifosi bergamaschi. Che il 6 febbraio scorso subirono una delle tante onte casalinghe, proprio in corrispondenza con l’arbitraggio dell’odontoiatra da rincontrare domenica sera per la terza di campionato: a nulla servì il gol del temporaneo pari di José Palomino, dopo le contestazioni per posizione dubbia e tocco di polso (palla rimbalzata dal petto, invero) sullo svantaggio e il rosso a Juan Musso per aver steso l’uruguaiano sciaguratamente lanciato dal buco di Berat Djimsiti. A confezionare il raddoppio, un ex ripudiato come Raoul Bellanova.

PRONTERA E I PRECEDENTI. Se l’unico altro precedente con la Dea risale al 27 ottobre 2021, il 3-1 a Marassi sulla Sampdoria (Caputo, autorete di Avildsen, Zapata e Ilicic), coi gialloblù, padroni di casa nell’occasione, le gare finora fischiate sono ben cinque. Ko la prima volta a Reggio Emilia (3-2) col Sassuolo e quindi al “Bentegodi” (2-1) con la Fiorentina, dopo il passaggio di consegne tra Ivan Juric e Igor Tudor esclusivamente esami extra moenia per i veronesi: tre consecutivi, partendo del 3-2 subìto in rimonta dal Milan ma prevalendo in seguito a Venezia (4-3) e coi neroverdi (4-2) nella rivincita a una stagione di distanza.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Approfondimenti