Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

I nazionali dell’Atalanta: riassunto, plus, minus e infortuni

lookman atalanta

Tutti gli impegni dei 12 nazionali dell’Atalanta, anche se in realtà uno non ha visto il campo: il riassunto della settimana di sosta

Da Mario Pasalic e Rafael Toloi, qualificatisi alle Final Four di Nations League come gli olandesi, passando per Joakim Maehle e Rasmus Hojlund tagliati fuori dalle medesime e un Merih Demiral che non ha mai visto il campo. Rilasciato anzitempo dal ritiro al pari del tulipano Teun Koopmeiners, il nazionale turco può comunque gioire per la promozione nella Lega B a dispetto del rallentamento dei compagni nelle ultime due giornate (3-3 col Lussemburgo giovedì scorso, ko per 2-1 nelle Isole Faroe domenica). Giocatore per giocatore, ecco il riassunto delle vicissitudini dei 12 nazionali dell’Atalanta durante la sosta dedicata alle rappresentative di bandiera. Totale lordo, come s’è visto.

RUSLAN MALINOVSKYI (Ucraina, Nations League – Lega B, Girone 1)Mercoledì 21 settembre: a tempo pieno da mezzala nella sconfitta per 3-0 (70′ McGinn, 80′ e 87′ Dykes) a Glasgow con la Scozia (recupero della prima giornata), un solo tiro da fuori area respinto al 31′, ammonizione al 1′ di recupero. Sabato 24 (ore 15) a Yerevan con l’Armenia: in panchina nel 5-0 per i suoi (22′ Tymchyk, 57′ Zubkov, 69′ e 84′ Dovbyk, 81′ Ignatenko), schierati a 3-4-2-1. Martedì 27 (20.45) a Cracovia con la Scozia: 0-0, full time da mezzala, rigore contro rischiato al 24′ per carambola sul braccio del cross da sinistra di Frasera, lancio lungo al ventesimo (ripetuto al 36′ e all’ora di gioco) per Dovbyk in fuorigioco e seguito, tra 35′ e 39′, da un angolo pennellato per la testa di Stepanenko e dal tiro sbilenco dalla sinistra dell’area su cross di Mykolenko; nella ripresa, traversone al 18′ per Zabarnyi con cross e ammonizione al 3′ di recupero.

JOAKIM MAEHLE E RASMUS HOJLUND (Danimarca – Lega A, Girone 1)Giovedì 22: a Zagabria, contro la Croazia, Maehle a tempo pieno nella sconfitta per 2-1 (4′ Sosa, 77′ Eriksen, 79′ Majer) respingendo corto di testa il cross di Modric sull’1-0, facendosi parare un sinistro dall’area piccola al 34′ su assist di Delaney e servendo il temporaneo 1-1 dopo un recupero sull’ex Sutalo prima di vedersi respingere da Gvardiol un tentativo all’85’; esordio per Hojlund subentrando a Delaney al 14′ della ripresa. Domenica 25: 2-0 alla Francia al Parken di Copenaghen (33′ Dolberg, 39′ Skov Olsen), Maehle full time e sinistro parato su assist dell’autore del futuro 2-0; Hojlund, dentro per Dolberg all’ora di gioco, fa un passaggio chiave per Braithwaite e conclude a lato da fuori area al 2′ di recupero.

MARIO PASALIC (Croazia – Lega A, Girone 1)Giovedì 22 (vedi sopra): da ala destra, sostituito al 71′ da Vlasic, all’attivo un passaggio chiave al 4′ sprecato da Brozovic con un sinistro dalla distanza fuori misura. Domenica 25: nella vittoria per 3-1 al Prater di Vienna contro l’Austria (6′ Modric, 9′ Baumgartner, 69′ Livaja, 72′ Lovren), dentro a 6′ dal 90′ al posto di Kovacic.

MARTEN DE ROON E TEUN KOOPMEINERS (Olanda – Lega A, Girone 4)Giovedì 22: 2-0 alla Polonia a Varsavia (14′ Gakpo, 59′ Bergwijn), De Roon entrato all’intervallo per De Jong in mediana accanto a Berghuis, sostituto dopo appena 6′ di Koopmeiners, trauma cranico con commozione cerebrale (lieve) per una sbracciata sulla nuca di Linetty. Domenica 25: 1-0 al Belgio ad Amsterdam (73′ Van Dijk), tutta la partita per De Roon con un tiro da fuori respinto all’attivo al 44′.

RAFAEL TOLOI (Italia – Lega A, Girone 3)Venerdì 23: titolare a tempo pieno nella difesa a tre nell’1-0 all’Inghilterra (67′ Raspadori), in anticipo su Saka all’ora di gioco correggendo in angolo il pallone basso da destra di Kane che tira solo due volte (parate di Donnarumma al 77′). Due ripartenze concesse con palle perse, un recupero alto nel finale per innescare l’occasione di Cristante (sinistro alto) a rimorchio di Di Lorenzo. Lunedì 26: alla Puskas Arena di Budapest nel 2-0 dall’Ungheria (27′ Raspadori, 52′ Dimarco), sempre dal 1′ (quinta volta su 10 presenze azzurre) da terzo di destra con Bonucci e Acerbi (poi rilevato nella ripresa da Bastoni).

ADEMOLA LOOKMAN (Nigeria)Martedì 27: 68′ (gli subentra Godwin) nella sconfitta per 2-1 (9′ Moffi, 41′ Mahrez su rigore, 61′ Atal) a Orano nell’amichevole con l’Algeria. Annullato il possibile 2-0 al 28′ per sospetto fuorigioco: il tiro di Iwobo viene respinto da Zeghba, l’assist del compagno di linea (attacco a due) sembra decisamente regolare mentre la posizione di Lookman è più avanzata.

CALEB OKOLI, MATTEO RUGGERI E GIORGIO SCALVINI (Italia Under 21, amichevoli)Giovedì 22 (17.30): 0-2 nell’amichevole con l’Inghilterra (3′ su rigore e 5′ Brewster) a Pescara, Okoli e Scalvini titolari nella linea a tre con Viti, sostituito al 46′ dal prestito al Modena Cittadini, Ruggeri in panchina; Okoli al 15′ salva in scivolata sul possibile 3-0 di Gallagher; sul 2-0 Scalvini si alza ma Viti tiene in gioco il marcatore, al 19′ fa muro a Brewster che al 45′ gli sbraccia in pieno volto. Lunedì 26: 1-1 (39′ Colombo, 55′ Fujio) a Castel di Sangro col Giappone, Okoli in panchina, Ruggeri all’esordio (dall’89’ per Viti, da terzo di sinistra dietro) e Scalvini out al 63′ dopo un cedimento forse muscolare (a sinistra) in seguito a un rinvio lungo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Approfondimenti