Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Mondiali, Infantino: “Sui lavoratori immigrati non diamo lezioni”

infantino

Conferenza stampa molto polemica del presidente FIFA Gianni Infantino alle soglie dell’inizio dei Mondiali in Qatar: “Niente lezioni”

“Noi Europei non possiamo dare lezioni sui lavoratori migranti. Anzi, dovremmo scusarci per quello che facciamo da tremila anni”. Il duro intervento, in tema di sicurezza, rispetto dei diritti e morti sul lavoro, che per preparare gli stadi al Mondiale in Qatar sarebbero stati 6.500 secondo fonti indipendenti, è di Gianni Infantino: “Sui Mondiali leggo e sento critiche ipocrite”, ha riferito in conferenza stampa il presidente della FIFA.

INFANTINO E I MONDIALI: NIENTE LEZIONI. “Se per tre ore al giorno non posso bere alcolici, non mi pare un dramma”, ha aggiunto, riferendosi al divieto di vendita nei pressi degli impianti di gioco stabilito dalle autorità locali nonostante gli accordi cogli sponsor. Infine, su discriminazioni vere o presunte e rispetto delle diversità: “Mi sento qatarino, arabo, africano, gay, disabile e lavoratore migrante – ha chiuso Infantino secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport edizione web -. So che cosa voglia dire essere discriminato ed essere straniero in un Paese straniero. Da bambino mi bullizzavano perché avevo i capelli rossi, ero italiano e non parlavo bene il tedesco”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News