Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Esclusive

Damiano Zenoni: “L’Atalanta deve puntare ancora all’Europa”

Oggi allena le giovanili del FeralpiSalò (“una società seria che fa della programmazione un valore“), ma per tutti noi il nome di Damiano Zenoni fa rima con Zingonia. Lui e il gemello Cristian sono tra quella generazione di fenomeni che l’Atalanta ha avuto il coraggio e la bravura di lanciare nel grande calcio. È anche uno degli ex di giornata e quindi perfetto per analizzare il match di domenica.

Zenoni, inevitabile partire dall’Atalanta.
“Ai nerazzurri devo tutto, ho trascorso lì metà della mia carriera e i ricordi si sprecano. Potrei dire l’esordio in Serie A oppure l’approdo in Nazionale, ma ci sono state tante partite e stagioni indimenticabili”.

Anche la parentesi con la maglia dell’Udinese è stata positiva.
“Sì, perché ho trovato un realtà molto simile a quella di Bergamo. Sono stato bene tanto a livello personale che professionale grazie a una società seria che non ha fatto mai mancare nulla, quindi li posso definire due anni e mezzo bellissimi”.

Che impressione le fa questa Atalanta?
“Un’ottima impressione. L’anno scorso ha vissuto una stagione incredibile e quest’anno si sta confermando. Pensavo che trovasse più difficoltà e invece sta facendo davvero bene. Penso che i nerazzurri debbano provare a tornare in Europa anche quest’anno”.

Ma il segreto qual è? L’entusiasmo?
“No, non credo. Sarebbe riduttivo dare tutti i meriti all’entusiasmo. L’Atalanta gioca bene, è una bellissima realtà. Ha consapevolezza dei propri mezzi e cresce a vista d’occhio. Io penso che l’Atalanta debba spostare gli obiettivi e non pensare più solo alla salvezza, ma a essere almeno nella prima metà della classifica”.

C’è un giocatore di questa Atalanta che avrebbe voluto nella sua?
“Ce ne sono diversi. Gomez vale il nostro Doni. Il Papu ha qualità uniche e fa la differenza. I nerazzurri hanno vinto anche senza di lui, ma averlo in campo è importante. Petagna è un altro giocatore sta facendo benissimo, sa fare reparto da solo, aiuta la squadra e credo che i miei cross sarebbero stati perfetti per lui”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
calciomercato

Sondaggio: come dovrebbe comportarsi l’Atalanta dopo la pubblicazione delle intercettazioni?

Ultimo commento: "Dalle intercettazioni emergono situazioni poco chiare, a parte parzialmente e in modo non inequivocabile le plusvalenze fittizie. L'aspetto rilevante..."

La voce dei tifosi: a gennaio almeno 4 dovrebbero salutare

Ultimo commento: "Boga via e buona fortuna. Ma il buco è in mezzo al campo senza il miglior Freuler perdiamo partite a raffica . Serve comprare un centrocampista..."
Brescia-atalanta

Sondaggio a risposta secca: a Gasperini pieni poteri sul mercato, sì o no?

Ultimo commento: "Ok ma importante che rinforzi il centrocampo perché mancano incontristi puri capaci di aggredire e recuperare palloni invece che lasciar giocare..."

Altro da Esclusive