Resta in contatto

News

Manda in trasferta il figlio e ringrazia la Curva

La trasferta bosnica ha iniziato a contare davvero dopo il pareggio trappola casalingo dell’andata. Ma non solo la goleada ha un qualcosa di storico

I tifosi nerazzurri hanno seguito la Dea, come sempre, con il cuore e con i denti. Direbbe qualcuno. Hanno così dimostrato ancora una volta mentalità e compattezza. A dimostrarlo una lettera di un padre pubblicata a Sostieni La Curva.

“Solo poche parole per ringraziare i fantastici ragazzi della Nord, mio figlio è ancora in viaggio con loro e quando l’ho accompagnato per partire mi sembrava di essere tornato a quel Dinamo Zagabria – Atalanta.

Come passa il tempo… ma questa curva non cambia mai, con la stessa passione.
Siete l’orgoglio di questa città, io da padre e tifoso sono orgoglioso che mio figlio sia con voi.

Manca solo il Bocia che deve tornare in curva, al suo posto basta con questo accanimento nei suoi confronti.

Comunque ragazzi siete grandi, andate avanti così!!

Pietro”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News