Resta in contatto

News

Under15, fuori anche dal prestigioso We Love Football di Bologna

allenamenti

Brutte notizie per i ragazzi di Di Cintio, che comunque avranno modo di rifarsi nel futuro

L’annata dell’Under15 allenata da Cesare Di Cintio è stata, purtroppo, meno all’altezza di alcune aspettative. I classe 2004 nerazzurri hanno infatti fallito l’accesso ai Playoff, che era sempre riuscito nelle ultime stagioni nella categoria in questione, anche in virtù di un materiale umano a disposizione dei vari tecnici molto buono. Quest’ultimo discorso vale soprattutto per i ’99 (Bastoni, Melegoni, Mallamo, Latte Lath, Colpani, Capone per citarne alcuni) e i 2001 (Cortinovis, Okoli, Gyabuua, Brogni, ma anche tanti altri ragazzi altrettanto validi e ancora oggi da seguire, che nell’occasione si laurearono addirittura campioni d’Italia).

Ad ogni modo, le referenze sui ragazzi dell’attuale Under15 erano più che discrete in merito a quanto mostrato negli anni scorsi dal gruppo, peraltro rinforzato da tanti ragazzi arrivati da fuori regione nella scorsa estate. I risultati però non sono stati buonissimi, anche se il gruppo ha mostrato- specie nel finale di stagione- di avere ottimi margini di crescita, essendo interessante in ogni singolo reparto e già in grado di giocare parecchio da squadra.

Lo 0-0 di domenica contro il Chievo, tuttavia, ha sancito il sicuro addio ai playoff, peraltro già in precedenza molto difficili visto il maggior numero di punti conquistato rispetto ai nerazzurri dalle due altre quinte classificate dei Gironi A e C (rispettivamente Empoli e Perugia, accedono solo le migliori due ai Playoff).

Ndour e compagni, dopo la delusione, si sono subito tuffati nell’intrigante avventura del Trofeo We Love Football di Bologna, venendo però eliminati dopo due giorni di gare, in virtù della doppia sconfitta contro Atletico Mineiro e la Selezione Italiana dei club di Serie B. Non proprio il modo migliore di approcciare la kermesse, che peraltro aveva visto l’Atalanta sempre in Finale- una vinta e una persa- nelle ultime due edizioni.

Ma attenzione a fermarsi ai risultati, questo gruppo ha tutto per togliersi delle soddisfazioni. Nel frattempo i ragazzi continuano a crescere sotto la sapiente guida di Di Cintio, arricchendo anche il proprio bagaglio tramite esperienze in azzurro, nel caso di alcuni (Regonesi, Ndour, Stabile)

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News