Resta in contatto

News

Stromberg: “Ho rivissuto l’incubo come con il Malines”

Lo svedese non è riuscito ad addormentarsi fino alle 4.30 di notte per colpa della cocente delusione, provata anche 32 anni fa in campo con la maglia nerazzurra

L’ex capitano dell’Atalanta Glenn Peter Stromberg  era a Lisbona a commentare la partita dal finale amaro giocata dalla Dea contro il Psg, a due passi dalla Semifinale strappatale negli ultimi 3′ di gara dai due gol dei francesi. “E’ stato veramente pesante perdere in questa maniera, per due motivi. Il primo: perché l’Atalanta ha fatto di tutto e di più contro una grande squadra. Certo il Psg aveva delle assenze importanti, da Verratti a Mbappé entrato solo a partita in corso. Il Psg quest’anno l’ho visto diverse volte, per esempio a settembre quando ha battuto 3-0 il Real Madrid: quella sera mi sono detto che è una squadra che può vincere la Champions, erano i più forti”, ha svelato a L’Eco di Bergamo. 

GRANDE GARA DELLA DEA.Ma l’Atalanta contro di loro non è mai andata in difficoltà, ed è riuscita a far giocare i francesi da squadra normale: ha trovato il gol dopo poco, ha giocato un primo tempo eccezionale, non ha concesso troppo nella ripresa, non s’è dovuta affidare ai pali o ai miracoli di Sportiello. Sì, vero, le sue occasioni il Psg le ha avute, con Neymar e a maggior ragione quando è entrato Mbappé, forse l’attaccante più veloce del mondo: ma non era la pressione dell’assedio”.

FREULER KO. “(…). Poi è arrivato quell’infortunio di Freuler proprio all’ultimo: è stato fuori un attimo, poi è rientrato ma non riusciva a correre, e proprio lì è arrivato il primo gol del Psg. Un dettaglio, se guardiamo a tutti i 90′, ma forse è così che è scappata la vittoria”.

COME COL MALINES. “Una delusione paragonabile alla sconfitta a Bergamo col Malines. A quel palo quando eravamo 1-0 e poi abbiamo perso 2-1. Di partite ne ho vissute e viste tante, ma sensazioni così forti le ho vissute solo con l’Atalanta: quella volta in campo, stavolta da commentatore”.

FUTURO NERAZZURRO. “(…). In questo momento non si deve pensare al mercato: comunque l’Atalanta negli ultimi anni si è mossa in maniera splendida e continuerà a farlo, ha una rosa già importante adesso. La società funziona, la squadra funziona, il mister funziona, c’è tutto per continuare”.

15 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

15 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Voto al mercato: la maggioranza dice 7

Ultimo commento: "Più forti di chi ci vuole morti vinci x noi magica Atalanta folle amore nostro ultras liberi"
ederson calciomercato

Che voto date al calciomercato dell’Atalanta?

Ultimo commento: "La bravura del Mister Gasperini nel proporre i giovani è la forza dell'Atalanta. Eccellente allenatore, grande uomo, vero bergamasco."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Già. Purtroppo soldi nel c'èsso e tirato lacqua"
Arctos sports partners pagliuca

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Infatti i oercassi poi hanno venduto la società"
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Stanno aspettando i soldi dagli abbonamenti per fare il mercato???"

Altro da News