Resta in contatto

News

L’Atalanta, il mani di Bastos e la vendetta

V per Vendetta: l’Atalanta nel quarto di stasera con la Lazio la cerca per la finalissima di Coppa Italia segnata dal mani di Bastos su cui il Var chiuse un occhio

Il conto in sospeso di un Gian Piero Gasperini allora “scippato” del primo trofeo che avrebbe potuto vincere in carriera grida vendetta. Quel mani di Bastos a deviare sul legno il tiro di Marten de Roon ancora sullo score a occhiali, quella sera del 15 maggio 2019, rigore ed espulsione mancati (2-0 firmato nel finale da Milinkovic-Savic e Correa), secondo la Gazzetta dello Sport è un conto in sospeso che l’allenatore dell’Atalanta tiene ancora in tasca. Da quella finalissima al quarto di stasera, la voglia di rivalsa contro la Lazio non s’è certo sopita.

LA LAZIO E LA VENDETTA. Il 19 ottobre successivo, in campionato, polemiche anche per la prima possibile rivincita, da 3-0 (doppio Muriel e Gomez) a 3-3 grazie a due rigori discussi procurati e segnati da Ciro Immobile (inciampato su Palomino e poi preso sul retro della gamba da De Roon oltre il 90′). La vendetta vera fu dunque consumata nel 3-2 casalingo in rimonta (autorete di De Roon, Milinkovic-Savic, Gosens, Malinovskyi e Palomino) il 24 giugno 2020, una gara che prima dello slittamento per il primissimo lockdown l’Atalanta avrebbe voluto anticipare a venerdì 6 marzo per preparare meglio la trasferta di Champions a Valencia col presidente altrui Claudio Lotito a negargliela in punto di regolamento.

LA LAZIO E LA CHAMPIONS. 4 pari, 4 vittorie biancocelesti e 2 nerazzurre nei 10 precedenti diretti in Coppa Italia, considerata sia da Gian Piero Gasperini che da Simone Inzaghi la più importante dell’uno-due tra il quarto del mercoledì sera e la prima giornata di ritorno in campionato domenica. Eppure stasera per la Rosea trattasi di antipasto all’inizio di una volata per la zona Champions che vede le due contendenti separate da 2 punti. Negli scontri diretti di alta classifica, nessuna come la Dea: 11 punti conquistati finora, contro gli 8 laziali.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Mondo e stato e rimarrà iln.1 un fenomeno"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Era un piacere vederlo giocare poi persona umile un Bergamasco vero !!!!!"
gianpaolo bellini

Gianpaolo Bellini

Ultimo commento: "Uno spettacolo...."
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Grande Magrin... Insieme a Gigi De Agostini, i miri preferiti in quella juve anni '90"
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "eri aFitenze quando vincemmo 1 a0 con un suo goal evl’Atalanya di allora non vinceva mai a Firenze max goduria in auto al rientro passando per la..."

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News