Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Champions: anche Liverpool e PSG volano ai quarti

mbappé

Messi fallisce il rigore del possibile 2-1 e impatta col suo Barcellona dopo il poker sporco sulla gobba dell’andata. Liverpool, altro 2-0

Il Liverpool bissa anche in casa, si fa per dire visto che s’è giocato al “Puskas” di Budapest, la vittoria all’inglese dell’andata a Lipsia, per di più cogli stessi identici protagonisti: Momo Salah e Sadio Mané. Qualche difficoltà in più, invece, per il Paris Saint-Germain che impatta col Barcellona dopo averlo strabattuto al Nou Camp: a Kylian Mbappé risponde Leo Messi, che però sbaglia il possibile 2-1 dal dischetto affossando ogni residua velleità di rimonta dei suoi. Reds e parigini raggiungono ai quarti di finale di Champions League Borussia Dortmund e Porto.

PSG: NAVAS PARA LE MOSCHE, MESSI KO. La apre il triplettista dell’andata al Camp Nou (4-1: 27′ rig. Messi, 32′, 64′ e 85′ Mbappé, 70′ Kean) su rigore alla mezzora concesso per un contatto quasi involontario tra Langlet e Icardi sul cross di Kurzawa dopo un monologo infruttuoso degli ospiti con traversa di Dest al 23′. Dembelé strozza il destro (34′) sprecando il la di Griezmann, prima cheil 10 rosarino decida di impattarla (37′) battezzando l’incrocio dai 20 metri. Alle soglie dei 3′ di recupero del primo tempo, altro penalty per i catalani: Kurzawa alza la gamba entro il limite sull’ex Atletico Madrid, la Pulga però tira addosso al ginocchio di Navas che in controtempo devia la traiettoria sul montante. Nella ripresa l’argentino si vede respingere la botta a rimorchio di Alba (16′), col portiere costaricano super nel chiudere lo specchio alla frustata di Busquet da calcio d’angolo di Dembele (24′). L’eroe di casa fa tutto da solo salvo scheggiare la traversa di sinistro al novantesimo.

PSG-BARCELLONA 1-1, IL TABELLINO. PSG (4-2-3-1): Keylor Navas; Florenzi (32′ st Dagba), Marquinhos, Kimpembé, Kurzawa (1′ st Diallo); Paredes, Gueye (14′ st Danilo); Draxler (14′ st Di Maria), Verratti (39′ st Rafinha), Mbappé; Icardi. A disp.: 15 Rico, 4 Kehrer, 19 Sarabia, 21 Herrera, 25 Bakker, 32 Pembele, 38 Michut. All.: Pochettino.
BARCELLONA (3-4-1-2): Ter Stegen; Mingueza (35′ pt Junior Firpo), F. de Jong, Langlet; Dest, Busquets (33′ st Pjanic), Pedri (34′ st Moriba), Jordi Alba; Griezmann; Messi, Dembele. A disp.: 13 Neto, 26 Pena, 9 Braithwaite, 12 Puig, 17 Trincao, 19 Matheus Fernandes, 23 Umtiti, 29 De La Fuente. All.: R. Koeman.
Arbitro: Taylor (Inghilterra).
RETI: 30′ pt rig. Mbappé (P), 37′ pt Messi (B).
Note: Messi sbaglia un rigore (parato) al 48′ pt. Ammoniti Kurzawa, Mingueza, Langlet, F. de Jong, Gueye, Paredes, Icardi. Corner 2-9, recupero 3′ e 3′.

LIVERPOOL, SERVITI I SOLITI: KLOPP NON FLOPPA. Dopo un primo tempo con Alisson impegnato davvero una sola volta da Olmo (11′, controllo e assist involontario di Poulsen) e Gulacsi un bel po’ di più (Diogo Jota al 20′ in elevazione e al 41′ su ripartenza dettata da Alexander-Arnold, Salah al 23′ imbeccato da Thiago Alcantara), i tedeschi, imprecisi di Poco su rimpallo col sinistro a giro di Forsberg al 33′, hanno una doppia fiammata intorno al ventesimo del secondo con le new entry Hwang e Sorloth, sinistro alto dal limite e traversa di testa su cross di Upamecano. Il Faraone la risolve comunque in prima persona evitando Upamecano dopo il servizio del compagno di linea portoghese, cui Mané spalanca la navata prima di raddoppiare una manciata di minuti più tardi sfruttando il cross di Origi con crontrollo e destro nell’angolino. A campi invertiti i due l’avevano messa ai minuti 8 e 14 sempre della seconda metà. Sette lancette dopo sulla svirgolata appena dalla lunga di Sabizter su invito di Nkunku si spengono definitivamente le illusioni delle Lattine.

LIVERPOOL-RASENBALLSPORT LEIPZIG 2-0, IL TABELLINO. LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Kabak, Phillips, Robertson (45′ st Tsimikas); Fabinho, Wijnaldum (37′ st Milner), Thiago Alcantara (28′ st Keita); Salah, Diogo Jota (28′ st Origi), Mané (45′ st Oxlade-Chamberlain). A disp.: 13 Adrián, 53 H. Davies, 17 Jones, 23 Shaqiri, 28 B. Davies, 46 R. Williams, 76 N. Williams. All.: Klopp.
LIPSIA (3-4-2-1): Gulacsi; Mukiele, Klostermann, Upamecano; Adams, Kampl (1′ st Sorloth), Sabitzer, Forsberg (16′ st Kluivert); Dani Olmo (28′ st Haidara), Nkunku; Poulsen (16′ st Hwang). A disp.: 23 Martinez, 4 Orbán, 6 Konaté, 20 Samardžic, 23 Halstenberg, 39 Henrichs. All.: Nagelsmann.
Arbitro: Turpin (Francia).
RETI: 25′ st Salah (L), 29′ st Mané (L).
Note: corner 5-1, recupero 1′ e 3′.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News