Resta in contatto

Le pagelle di Calcioatalanta

Roma-Atalanta – Monumentale Zapata, Ruslan is on fire

Clamoroso non al Cibali, ma all’Olimpico:  l’Atalanta domina per lunghi tratti il match contro la Roma, ma non sfrutta le tante occasioni avute e così la Roma, con un uomo in più per quasi mezz’ora, pareggia. Questi i nostri giudizi a termine della sfida:

GOLLINI 6

Non è particolarmente reattivo sul tiro dell’ex Cristante che è forte e a filo d’erba, ma forse si sarebbe potuto contenere in maniera migliore. Si riscatta con un paio di parate nel finale, ma ormai la frittata è fatta.

DJIMSITI 6.5

L’albanese sta bene sia a livello di gambe sia a livello di testa, lo si capisce dalla serenità con cui va a contrasto anche con in zone pericolose del campo, come su Mkhitaryanin in avvio o su Dzeko nel cuore della ripresa. 

ROMERO 7

Guida la difesa in maniera magistrale, senza sbagliare un anticipo e già che c’è si lancia spesso in avanti creando quella superiorità numerica che permette ai nerazzurri di controllare il pallino del gioco.

PALOMINO 6.5

Tra Pellegrini, Mkhitaryanin e Dzeko i pericoli non mancano, ma l’argentino gioca una gara attenta, senza voler strafare, puntando dritto all’obiettivo.

MAEHLE 6

Nulla da dire sull’impegno messo in campo e per i chilometri percorsi sulla corsia di destra, ma come accaduto già in altre occasioni, manca della giocata che possa fare la differenza.

DE ROON 6.5

Le gambe dell’olandese girano bene e l’elastico tra la linea di difesa e il centrocampo si rivela molto utile. Un paio di chiusure in anticipo evitano dei guai per i suoi.

FREULER 6.5

Gasperini vede subito che per lui c’è lo spazio per infilarsi tra le maglie della squadra avversaria e col passare dei minuti il capitano di giornata prende fiducia, sfiorando anche il gol in un paio di occasioni.

GOSENS 6

Il sesto assist stagionale (a meno due dal record dell’anno scorso) è tanta roba perché effettuato in corsa, con forza e precisione. Sbaglia due uscite che gli costano il doppio giallo e quindi l’espulsione, peccato.

MALINVSKYI 7

Come si dice oggi, “Ruslan is on fire”. L’ucraino gioca un match con la sciabola in mano, anzi nel piede sinistro. Trova la quinta rete in campionato, la seconda consecutiva.

ILICIC 6

Un paio di tocchi sbagliati in avvio fanno pensare a un’altra giornata storta, ma la gara dello sloveno cresce col passare dei minuti, soprattutto dal punto di vista fisico. Le sue giocate creano diverse difficoltà alla Roma.

ZAPATA 7

Prova monumentale quella del colombiano che non segna (per lui un paio di occasioni non semplicissime, entrambe nel primo tempo) ma manda al manicomio la difesa avversaria vincendo tutti i duelli fisici, recuperando anche in difesa e mettendo la sua qualità al servizio della squadra, vedi pallone lavorato in occasione del gol di Malinovskyi o assisti non sfruttato da Muriel.

PASALIC 5

Contrasta in maniera troppo blanda Cristante nel momento del gol della Roma. Danza tra le righe ma combina molto poco.

MURIEL 5

Non approccia bene il match e il gol sbagliato pochi secondi dopo il suo ingresso è l’esempio perfetto. Con l’uomo in meno Gasperini gli chiede un lavoro di sacrificio che questa sera non riesce a compiere.

TOLOI 6

Entra con l’Atalanta in dieci, quando la Roma è impegnata nel massimo sforzo, col compito di aiutare la retroguardia nerazzurra nel contenere le sfuriate avversarie.

GASPERINI 6

L’Atalanta gioca una gara pazzesca per 70 minuti, crea una valanga di occasioni da gol, ma poi non vince. In questo quadro c’è poco da dire e soprattutto non ci sono colpe da imputare al tecnico. i cambi? Se metti dentro Pasalic e Muriel ti aspetti qualcosa in più da loro…

11 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Edoardo
Edoardo
25 giorni fa

Gasperini doveva intuire il 1 cartellino di gosens,percio’doveva sostituirlo prima, e’questo il nocciolo della partita,

Gius
Gius
25 giorni fa

Ho capito che Malinovs’kyj sarebbe stato sostituitoal terzo minuto di gioco.(i primi due non li ho visti)
Con il tasso tecnico che abbiamo,sopratutto d’avanti,
potremmo giocare sornioni come il gatto con un topo,
che bisogno c’era di fare una gara arrembante subito dai
primi minuti?
Gasperini sempre più deludente e non venitemi a dire
che non è colpa sua se i giocatori sbagliano gol a frotte.
(Muriel a parte, imperdonabile)

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

Grazie ragazzi grazie Mister grande Dea

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

Muriel a scarpini invertiti e Pasalic solito ectoplasma…
Il primo un’eccezione, ma il secondo una conferma.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

Troppo generosi con pasalic, se avessero espulso Mali, non ci sarebbe stata differenza

Cesare
Cesare
25 giorni fa

Ma perché ha tolto ruslan??? Con lui in campo la di vinceva questa .

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

Ilicic oggi 7 secondo me

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

Malinowsky non andava tolto. Giusto cambiare Ilicic con Muriel

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

E mi raccomando: criticare sportiello al primo errore.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

Mi spiace ma oggi il gasp da 4. Togliere mali per Pasalic è stata una follia

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

Gollini e muriel stra insufficienti

Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "DI MARINO MAGRIN RICORDERO SEMPRE IL GOOL AL 89 VESIMO MINUTO SU PUNIZIONE FOGLIA MORTA AL MILAN A BERGAMO 1 .0.E TUTTI A CASA"

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Perché GASPERINI secondo te è un pagliaccio? Tu che lo insulti penso che non sei da meno perciò prima di offendere pensaci 50 volte"
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Il più forte tecnico e che era matto come un cav Allo un mito"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Un grande giocatore di altri tempi forse svuotato dal campo"
gianpaolo bellini

Gianpaolo Bellini

Ultimo commento: "cuore nerazzurro"
Advertisement

Altro da Le pagelle di Calcioatalanta