Resta in contatto

Approfondimenti

Gosens, de Roon e Freuler sul tetto delle valorizzazioni

robin gosens

Transfermarkt rivela la differenza fra il valore attuale dei singoli calciatori e quello che avevano al momento dell’esordio con l’Atalanta

Transfermarkt propone spesso approfondimenti interessanti, l’ultimo in ordine cronologico riguarda la differenza fra l’attuale valore dei calciatori e quello che possedevano al momento dell’esordio con l’Atalanta. L’analisi mostra come i giocatori al momento sotto contratto con la Dea abbiano avuto una vera e propria esplosione in nerazzurro, incrementando sensibilmente il proprio valore. Nota importante: il valore stimato da Transfermarkt non ha nulla a che vedere con il reale costo del cartellino al momento del debutto con gli orobici, né con le eventuali attuali richieste dell’Atalanta.

I TOP. Come potete ben immaginare, il top è toccato da Robin Gosens, Marten de Roon e Remo Freuler: al momento dell’esordio con la casacca dei bergamaschi, il tedesco valeva 1 milione, l’olandese 1,25 e lo svizzero 2, mentre ora sono quotati rispettivamente 35, 25, e 23. Un gradino sotto ci sono Cristian Romero e Berat Djimsiti, entrambi “cresciuti” di 21 milioni: l’argentino partiva da 14 ed è salito sino a 35, l’albanese da 1 ed è giunto a 22.

ALTRI INCREMENTI. Bene anche Matteo Pessina, passato da 2 a 18 (ma la sua valutazione incrementerà sensibilmente al prossimo aggiornamento), così come Ruslan Malinovskyi e Luis Muriel che oggi toccano i 30 ed erano partiti da 12,5 e 13. Volano anche Hans Hateboer (da 1 a 18), Mario Pasalic (da 8 a 23), Duvan Zapata (da 20 a 33), Pierluigi Gollini (da 4 a 17) e Rafael Toloi (da 5 a 15). Solo, si fa per dire, 8 milioni invece per Joakim Maehle (da 11 a 19), ma del resto il danese è appena arrivato…

LE SVALUTAZIONI. Pressoché stabili Sutalo e Reca, gli unici cali, peraltro lievi, si registrano in Kovalenko (da 6 a 5), Miranchuk (da 18 a 15), Lammers (da 7 a 6), ma era pressoché prevedibile considerando i numerosi problemi fisici accusato nello scorso campionato. Diverso invece il discorso di Josip Ilicic, sceso da 10 a 6. Ma, anche in questo caso, il calo del valore risulta pressoché normale considerando le numerose difficoltà dell’ultimo periodo e l’età dello sloveno: non dimentichiamo però che il buon Josip, nel marzo 2020 all’apice della carriera aveva toccato quota 22.

plusvalenze atalanta gosens

atalanta minusvalenze

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Ho avuto il piacere di averlo avuto prima come compagno poi come mister a fine carriera nell'OLBIA serie C. Che dire li capì fino in fondo il..."
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Io ragazzino delle giovanili ..lui già capitano della prima squadra...ma due matti da legare...bei tempi!!!"
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Incontrato casualmente il giorno di Atalanta Shakhtar Donestsk (era il 1 ottobre 2019) stavo nei paraggi di casa mia e stavo per dirigermi verso..."

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Era tifoso Viola"
gianpaolo bellini

Gianpaolo Bellini

Ultimo commento: "Io ho la sua maglia. È stato un esempio per tutti, ama la nostra ATALANTA e per questo merita tutto il nostro affetto. Grande Gianpaolo....."

Altro da Approfondimenti