Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gasperini: “L’Inter ha qualcosa in più di noi. E sullo Scudetto…”

Il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini ha presentato in conferenza stampa la gara di domani pomeriggio a Milano, contro l’Inter

SETTIMANA TOSTA – “Le giornate sono state solamente cinque, tra di noi ci sono comunque tre punti di differenza ma il valore delle squadre è definito. Inter, Milan e Napoli hanno qualcosa in più, mentre Fiorentina e Torino sono nella stessa fascia nostra, questo è quanto evidenziato da queste prime giornate. Inutile che continuiamo a guardare allo Scudetto.  Noi cercheremo di migliorarci, sperando che qualcuno soffra ed inciampi. La Juventus è partita male ma è destinata a risalire, non bisogna guardare la classifica adesso, bisognerà guardarla più avanti. I valori del campionato sono già stati espressi, è un torneo durissimo per tutte le squadre, c’è chi si è rafforzato e mette in difficoltà le grandi squadre e può togliere punti a tutte. Dobbiamo pensare che è un campionato nuovo, diverso da quello che si è chiuso pochi mesi fa. E ragionare partita per partita, affrontiamo una squadra sicuramente forte”.

INTER – “Lukaku era un riferimento per la squadra, ci si affidava un po’ più a lui. L’Inter dell’anno scorso è stata straordinaria con una grande striscia di risultati. Si pensava che l’assenza di Lukaku potesse condizionare la squadra, invece hanno trovato degli equilibri diversi. Vincere di rimonta a Firenze non era facile, anche quello che hanno fatto a Verona”.

MURIEL – “Non ci sarà domani, di sicuro. Siamo abbastanza fiduciosi per averlo con il Milan, mentre speriamo di poterlo portare con noi già in Champions, aspetteremo l’ultimo giorno utile per capire”.

PESSINA – “L’unico problema è Pessina, ha preso una botta al piede molto dolorosa. La contusione si può assorbire nelle prossime ore, in questi ultimi due giorni è migliorato molto ma al momento c’è incertezza sulla sua presenza”.

PRESTAZIONI – “Abbiamo fatto delle ottime gare, sia in campionato che in Champions. A Salerno non abbiamo disputato una buona partita, ma le difficoltà ci saranno in tutte le gare, un po’ per tutti. Abbiamo dieci punti, è un buon bottino. Adesso abbiamo degli scontri di difficoltà maggiore, sulla condizione e tenuta della squadra non ho mai avuto dubbi. Non è un problema di intensità, è una questione più tecnica e di qualità. Il gol dell’altra sera è un esempio, altre volte ci siamo riusciti meno. La condizione della squadra è già molto buona”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News