Resta in contatto

News

Candeline nerazzurre per Pazzini e Benevelli

pazzini

Con due promozioni in tre anni Benevelli riportò l’Atalanta in Serie A, mentre il Pazzo fu una classica plusvalenza anni duemila: candeline per due

132 partite dal 1981 dell’inferno della C fino alle liste suppletive ’84 con Ottorino Piotti in arrivo del Milan e lui in partenza per Padova, mentre Nello Malizia compiva il percorso inverso, non si dimenticano. E difatti Mirco Benevelli, portiere reggiano che oggi, martedì 2 agosto, festeggia 67 anni, va giustamente celebrato tra gli eroi della risalita fino alla massima serie dopo il punto più basso toccato dall’Atalanta nella sua storia. Ma allo stesso tempo candeline spente, precisamente 38, anche dalla plusvalenza anni duemila Giampaolo Pazzini, 56 gettoni e 15 palloni nel sacco dall’esordio pro il 17 agosto 2003 a Venezia in Coppa Italia (Andrea Mandorlini) e Roma-Atalanta il 9 gennaio 2005 prima di andare alla Fiorentina da Cesare Prandelli.

BENEVELLI E PAZZINI, CANDELINE PER DUE. L’attaccante di Monsummano Terme, nativo di Pescia e pescato dal settore giovanile nella società satellite del Margine Coperta, si sarebbe poi smazzato un bel carrierino tra Sampdoria, Inter, Milan, Levante ed Hellas Verona appendendo le scarpe al chiodo a quota 36 con 191 gol segnati più altri 19 nelle varie rappresentative azzurre. Più provinciale, invece, la parabola di Benevelli, tra Parma, Foggia con doppia retrocessione, appunto Bergamo sotto Ottavio Bianchi e Nedo Sonetti, quindi l’Euganeo, Mantova, il Suzzara e la Bagnolese ritirandosi quarantunenne prima di avviare una carriera nello staff tecnico virgiliano con una parentesi nella Sambonifacese. Il Pazzo, al contrario, fa il commentatore tecnico. Da attaccante scaltro e bravino qual era. Tanti auguri.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News