Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Juric conta i feriti: “Radonjic non s’è allenato, Atalanta grande squadra”

juric

Elogi al maestro dall’allievo: la vigilia contro Gasperini di Juric vede qualche problema in fascia e sulla trequarti. “Senza Radonjic, tre centrocampisti”

“Se Radonjic, che non s’è allenato tutta la settimana perché sente dolore, non c’è, sono costretto a schierare tutti e tre i centrocampisti”. Ricci e Lukic in mediana, Linetty tra le linee, con Vlasic e dietro Sanabria: la soluzione quasi certa annunciata da Ivan Juric, stando alle parole del tecnico del Torino raccolte live da Toro.it, alla vigilia della sfida dell’allievo in casa del maestro: Gasperini è un fenomeno, nella mezza rivoluzione dell’ultimo anno ha costruito un gruppo potenzialmente fortissimo, da calcio totale – ha affermato -. L’Atalanta è una grande squadra, ha preso giocatori giovani e di gamba. Non è così spregiudicata come la Cremonese e non ha ancora ritmi alti, ma ha personalità, come s’è visto a Verona”.

JURIC E LA CONTA DEI FERITI. “Sicuramente in corsia non c’è Singo per problemi al tendine, si giocano due posti Lazaro, Aina e Vojvoda. Mi aspetto ancora qualcosa dal mercato, perché se qualcuno si fa male andiamo subito in emergenza. Praet è del Leicester, inutile parlarne, anche se a Cairo chiederei un centrocampista in grado di fare l’attaccante – ha proseguito l’allenatore croato -. Radonjic negli ultimi anni ha giocato poco, è normale che faccia fatica a recuperare. Lukic invece si sarà, ha lavorato bene in un gruppo ancora incompleto, tanto che devo aggregare i Primavera durante la settimana. Seck? Tutto normale, non so se va via. Bayeye resta perché siamo in pochi, anche se meriterebbe di fare esperienza in serie B”.

JURIC E L’ATALANTA. “Ha inserito Koopmeiners, da gennaio Boga, quindi altri giocatori che sulla carta sono buoni per un approdo in Premier League che è la NBA del calcio. Vedi Freuler, che nella mezza rivoluzione c’è già finito. Dopo anni splendidi un po’ si deve cambiare, vedi Gomez – il pensiero di Juric sull’avversario di turno -. Abbiamo gli stessi punti e c’è in palio una posizione importante in classifica: andiamo a Bergamo per fare risultato, consci che dall’altra parte c’è una grande squadra. Gasperini punta al calcio totale, ha giocatori che mi piacciono moltissimo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News