Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Gasperini, virata definitiva al 4-2-3-1?

gasperini atalanta

Solo il modulo d’emergenza, o comunque di riserva, oppure la virata tattica gasperiniana a Monza, dopo la ripresa a Verona, sta disegnando la nuova Atalanta?

La svolta in un modulo. Quello di riserva, il 4-2-3-1 visto comunque non poche volte nelle scorse stagioni per combinare al meglio tutti i giocatori sospesi tra il ruolo indefinito del fantasista, l’ala, la trequarti e il vertice alto del centrocampo. In questo incipit di 2022-2023 ammirato nella ripresa a Verona, riempiendo la navata tanto che con Ederson a far saltare il tappo della difesa altrui ci ha pensato Teun Koopmeiners a percorrere per sganciare il matchball, e tutta la partita a Monza. Un’opzione figlia dell’emergenza, oppure una scelta ponderata di Gian Piero Gasperini all’insegna della virata forse definitiva di una strategia altrimenti a rischio di fossilizzazione?

IL 4-2-3-1 DI GASPERINI. D’accordo, nel posticipo della quinta giornata buono a non perdere la testa tenendola senza pericolosi guancia a guancia c’era una sola prima punta a disposizione, il nuovissimo Rasmus Hojlund, prontissimo e sveglissimo. E le solite tante ali, più Ruslan Malinovskyi, che quando parte arretrato è decisamente più preciso: la sventagliata che ha aperto la porta al vantaggio del danese su assist di Ademola Lookman è stata la sua. L’assist del raddoppio a metà tra il nigeriano e l’autogol di Marlon, invece, è stato del brasiliano, trasformato magicamente in esterno alto a destra perché in mezzo era meglio un suggeritore d’istinto e caratteristiche originarie come l’ucraino. E il mattatore nella ripresa insieme a Brandon Soppy, terzino sinistro effettivo di spinta, s’è ritrovato felicemente nella catena con l’ex Lipsia, invertito proprio con l’ex Salernitana al rientro dal tunnel. Una rotazione infinita all’interno di una stessa partita, una serie di esperimenti in corso d’opera per azzeccare la formula chimica più bilanciata.

LA VIRATA ATALANTINA. La squadra, grazie a tutti questi accorgimenti tecnico-tattici, pur non tornando allo schema d’origine, è uscita alla distanza puntando decisamente sulle corsie, che però erano belle piene anche nel primo tempo. Solo che il duo Hateboer-Zappacosta, quest’ultimo avvicendato all’intervallo, non garantiva le due fasi con ritmo e continuità. All’uomo in panchina, come ribadito da lui medesimo nel dopogara col Torino il giovedì prima, servono gamba, uno contro uno, prontezza e capacità di buttarsi in avanti. L’undici all’U-Power Stadium è sembrato decisamente meglio equilibrato, nonostante un avvio stentatissimo e sulle barricante. Ma lo era stato anche col 3-4-2-1 anti granata. Ed ecco il rovescio della medaglia: RoboKoop, costretto in mediana senza troppe avventure, è un leone in gabbia. Col 4-2-3-1 e lui sistemato in asse con Marten de Roon, difficile avanzare e trovare spazio per il suo infallibile mancino. Non sarà sempre così, siamo pronti a scommetterlo. Anche perché i ritmi di Ederson non stanno convincendo troppo e, oplà, il posto tra le linee potrebbe liberarsi…

16 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

16 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

La voce dei tifosi: a gennaio almeno 4 dovrebbero salutare

Ultimo commento: "Gran Bazar Atalanta !!! Qui si vende tutto ! Ecco la Politica di rafforzamento di Pagliuca !&"
Brescia-atalanta

Sondaggio a risposta secca: a Gasperini pieni poteri sul mercato, sì o no?

Ultimo commento: "Sembra che molti si siano dimenticati quali siano stati gli acquisti pretesi da Gasperini: Musso (dopo aver fatto fuori gollini, dato via gratis,..."

Gasperini e la rosa troppo lunga: chi deve levare le tende a gennaio?

Ultimo commento: "Boga via perché perde mille palloni e non ne recupera uno. Dannosissimo per l'Atalanta tenere un giocatore così vanifica il lavoro di costruzione..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Ma quale Gomez,questo boga corre corre e nulla più alza so' la crapa e arda doe te ndet besot"

Altro da Approfondimenti