Resta in contatto

News

Donnarumma: colpa di Raiola, ma non troppo

donnarumma

Le colpe nella grana contrattuale e di mercato infinita che vede protagonista Gianluigi Donnarumma, ormai perennemente nel mirino della contestazione dei tifosi? Nessuna maggioranza assoluta: si sa che agli italiani, nel calcio come nella politica, piace schierarsi in partiti contrapposti.

Fatto sta che un terzo degli interpellati da Nando Pagnoncelli per il sondaggio Ipsos pubblicato stamani dal Corriere dello Sport addossa a Mino Raiola il grosso delle responsabilità di una vicenda parossistica in cui si è arrivati a ipotizzare una sorta di violenza morale da parte del Milan, espressione che però il portiere ha negato di aver mai usato. Per il 33 per cento del campione intervistato (1.000 su 6.984 contattati) il procuratore sta facendo prevalere gli interessi del giocatore a detrimento di quelli della squadra.

Appaiati al 23, invece, i sostenitori delle responsabilità del club, accusato sostanzialmente di aver ceduto alle pretese dell’agente FIFA, e Gigio stesso, che non si espone circa la propria volontà lasciando che il suo potente manager parli per lui. A sorpresa, eccettuato il 18 per cento che evita di esprimersi, il 3 che rimprovera al pubblico di fede milanista l’eccessiva pressione sulle spalle del neo maggiorenne.

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News