Resta in contatto

Russia 2018

Var e tecnologia pro Francia: Pogba match winner

Contro l’Australia nella gara d’esordio del Gruppo C dei Mondiali gli episodi sparigliano le carte a favore dei Blues. Non così netto il rigore del primo vantaggio

Kazan, minuto 80. Il Polpo Paul Pogba arpiona la chiusura di triangolo con la new entry (70′, per Dembélé) Giroud, la staffilata con la complicità dell’aussie Behich (pericoloso a giro allo scadere nel primo tempo) batte sotto la traversa e per sanzionare il matchball deve intervenire la benedetta Goal Line Technology. 2-1, la Francia di Deschamps salva la faccia e balza in testa al Gruppo C di Russia 2018 inaugurato dal kick off all’ora del brunch (12 italiane).

VAR, CHE PASSIONE. In un match dai ritmi certo non forsennati e con l’Australia di van Marwijk non certo limitata al pullman davanti all’area, per sbloccare lo score è servito il ricorso al Var dell’arbitro uruguagio Cunha. Griezmann non viene toccato in maniera evidente né volontaria da Risdon (incrocio gamba destra-sinistra), che entra sulla palla sfiorandola appena, ma dalla regia degli spioni di bordocampo (che sta a Mosca…) dicono che è penalty: le Petit Diable lo trasforma a mezz’altezza. Dal 58′ al 62′, ecco la mano di Umtiti sugli sviluppi di una punizione contro per rendere la pariglia dal dischetto: ci pensa Jedinak.

BLUES SCOLORITI. Nel primo tempo, poche emozioni vere, salvo l’accelerata di Mbappé al 2′ lungo la verticale di Tolisso e il maldestro tentativo di autorete di quest’ultimo al 18′ sullo spiovente da fermo dello specialista Mooy (le batte tutte lui) dalla trequarti sinistra: il riflesso di Lloris ha del prodigioso. La punta dei Colchoneros ci aveva provato anche al 6′ sullo scarico da mancina di Dembélé e all’8′ sbucando con la fronte sul piazzato della punta del PSG, trovando Ryan sempre attento. Stasera la prima giornata del girone si chiude con la Danimarca dell’atalantino Andreas Cornelius contro il Perù (ore 18, Saransk); per il D, Argentina-Islanda alle 15 all’Otkrytiye Arena della capitale e Croazia-Nigeria a Kaliningrad alle 21.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Si deve vergognare !!! Non è degno neanche di nominare il nome del Mondo ...assurdo insultare Gasperini , veda di seguire qualche altra squadra ."
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Uno dei maestri del calcio italiano"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "grande Domingo, mi ricordo un'Atalanta Inter 5a0 con tua doppietta a Cometti , non mi arrabbiai Tu Bergamasco doc eri tutti Noi"
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Prego, 1-2 : De Bernardi, Magrin e Zobbio per il Treviso : c'ero anch'io, anche a Santangelo Lodigiano ( 0-0 su un campo di patate sotto il diluvio......"

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da Russia 2018