Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gasperini: “Lazio una delle big. Sarà una gara combattuta, ci giochiamo molto”

gasperini

Il tecnico nerazzurro ha presentato la gara di domani contro i biancocelesti

L’allenatore nerazzurro Gian Piero Gasperini ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Lazio. Queste le sue dichiarazioni:

LA SFIDA CON LA LAZIO.Vincere questo tipo di partite proietterebbe molto in alto, ma per me la Lazio è una delle big e punta alla qualificazione Champions. Mi aspetto un confronto molto combattuto: noi siamo in forma e fiduciosi, l’opportunità è difficile da cogliere ma i tre punti alzerebbero l’asticella degli obiettivi e dell’autostima. Due stagioni fa con loro abbiamo perso due partite, l’ultima volta due pareggi. Si tratta di una squadra molto pericolosa in attacco, ma anche noi nel recente passato siamo stati in grado di dar loro parecchio fastidio. Hanno cambiato pochissimo e anche se vengono da un periodo non brillante per i risultati restano ostici”.

CASTAGNE.Castagne è disponibile col tutore alla mano destra, in pratica ci siamo tutti”.

MOTIVAZIONI.Le motivazioni sono forti per tutti, lunedì ci giochiamo molto. Il punto della situazione si può fare solo alla fine del girone d’andata: dopo aver affrontato tutti gli avversari la classifica è vera, reale. Ma fin qui è molto corta. Bisognerà buttare in campo le nostri migliori caratteristiche contro un avversario di livello. Se non si vince non è un risultato decisivo, se si vince significa che si hanno dei valori e si può alzare l’asticella”.

GOL SUBITI.Col Napoli siamo andati sotto dopo un minuto e mezzo è per rincorrere ci siamo aperti. Tutti giocano meglio quando hanno più spazi a disposizione. A bocce ferme vanno curate le due fasi con attenzione: quest’anno segniamo di più e ne prendiamo anche di più, siamo una squadra diversa”.

GOMEZ.Gomez ha una tecnica e una capacità di muoversi tale da poter giocare tranquillamente in più ruoli. È un punto di riferimento per i compagni. Questo nuovo ruolo lo può fare perché ha classe e personalità: contrastarlo è difficile anche se gioca più centrale. Ha caratteristiche di base molto offensive, ma si adatta benissimo alla posizione dietro le punte, più di servizio che di finalizzazione”.

ZAPATA. “Se possiamo contare sullo Zapata attuale, indubbiamente diventiamo più forti. I tre gol di Udine sono stati la conseguenza del lavoro svolto insieme alla squadra. Il suo peso specifico è importante”.

LE ITALIANE IN EUROPA.In Italia vedo grande equilibrio, nelle competizioni europee vorremmo avere sempre molte squadre italiane in corsa perché significherebbe un calcio in crescita. Invece è diventato difficile giocare anche contro squadre di nazioni non in prima fascia: queste difficoltà valorizzano ancora di più il nostro percorso in Europa League l’anno scorso”.

CR7 OUT CONTRO LA DEA?Allegri ha detto che Ronaldo potrebbe saltare una delle prossime tre partite? Potendo scegliere, gli consiglierei di saltare la più facile (ride, ndr). Per il pubblico di Bergamo però la sua presenza in campo sarebbe un bel vedere”.

DIFFIDATI.I diffidati de Roon, Gomez e Ilicic? Non possiamo fare calcoli, ci sono partite importanti con Genoa e Sassuolo oltre che con la Juve”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News