Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Da un grande Euro U17 alla fatica nei professionisti, la parabola di Mario Pugliese

Ragazzo giudicato come tra i più interessanti della sua età all’epoca del settore giovanile, ha faticato però a confermarsi nei professionisti

Mario Pugliese non è riuscito, ahilui, a spiccare del tutto il volo tra i professionisti. Un peccato, peraltro piuttosto comune nel mondo del calcio, come ben sapranno addetti ai lavori e persone avvezze a queste vicende.

Classe 1996 e mezzala di origini campane trapiantata a Cureggio (Novara) in giovane età, ha iniziato a far parlare di sè sin dai tempi dei Giovanissimi Nazionali nel settore giovanile nerazzurro. Tutto ciò gli è valso la convocazione in pianta stabile nelle Nazionali giovanili di categoria, nonostante l’annata dei classe ’96 avesse spesso e volentieri avuto degli alti e bassi nel corso del cammino formativo, perlomeno a livello di risultati ottenuti in classifica.

Vicecampione d’Europa Under 17 nel 2013, disputò davvero un gran torneo nel ruolo di mediano, facendosi conoscere all’Europa. Nei mesi successivi arrivò anche l’esordio in prima squadra, con tanto di assist in Coppa Italia per Moussa Kone in un Atalanta-Cesena 2-0, seguito da diverse panchine in Serie A.

Poi, però, Mario si è un po’ perso, nonostante abbia avuto modo di fare un paio di esperienze in Serie B (Carpi, con cui ha anche centrato una promozione in A, e Pro Vercelli). Ora è a Cava dei Tirreni, vicino alle origini della propria famiglia. Tra le fila dei metelliani proverà a conquistare quella maglia da titolare che a Carrara Silvio Baldini non gli aveva garantito negli ultimi mesi. A non ancora 24 anni, d’altra parte, chissà che il treno verso le categorie superiori non possa bussare nuovamente…

Provaci ancora, Mario!

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
calciomercato

Sondaggio: come dovrebbe comportarsi l’Atalanta dopo la pubblicazione delle intercettazioni?

Ultimo commento: "Bisogna lasciar fare,che siano tutti coinvolti è palese come anche che il mercato è "drogato", pagato troppo Kulusesky?E Gagliardini allora?il..."

La voce dei tifosi: a gennaio almeno 4 dovrebbero salutare

Ultimo commento: "Boga via e buona fortuna. Ma il buco è in mezzo al campo senza il miglior Freuler perdiamo partite a raffica . Serve comprare un centrocampista..."
Brescia-atalanta

Sondaggio a risposta secca: a Gasperini pieni poteri sul mercato, sì o no?

Ultimo commento: "Ok ma importante che rinforzi il centrocampo perché mancano incontristi puri capaci di aggredire e recuperare palloni invece che lasciar giocare..."

Altro da News