Resta in contatto

News

I gemelli Zenoni dicono 42. Da Zandobbio con furore

Cristian e Damiano in nerazzurro erano la coppia perfetta per la catena di destra. Adesso allenano nei settori giovanili di Monza e FeralpiSalò

Alla fine degli Anni Novanta, nella generazione di fenomeni dell’Atalanta, dopo Alessio Tacchinardi e Domenico Morfeo c’erano anche loro. Un tempo, probabilmente fin dallo scudetto Allievi nel ’92, formavano una catena di destra perfetta. Adesso Cristian e Damiano Zenoni, i gemelli di Selva di Zandobbio, condividono la passione per la panchina nei settori giovanili: l’uno, più difensore in campo e distanziato nello score nerazzurro (150 presenze e 3 reti dal ’97 al 2001) dal centrocampista esterno o interno di famiglia (241 e 9 dal ’98 al 2005), allena i Berretti del Monza, l’altro gli omologhi della FeralpiSalò. Candeline ovviamente all’unisono, oggi, 23 aprile: 42 a testa.

CRISTIAN: DA SELVA ALLA JUVE. Dei due la plusvalenza più precoce è Cristian, il terzino, che a differenza dell’altra metà del parto gemellare ha fatto in tempo ad avere come mentore anche Emiliano Mondonico oltre a Bortolo Mutti e Giovanni Vavassori, mentre l’altro si sarebbe allungato fino a Giancarlo Finardi (spareggi per la B persi con la Reggina), Andrea Mandorlini e Delio Rossi). Nell’estate del 2001 sarebbe dovuto finire al Milan, che poi lo girò alla Juventus come contropartita tecnica per Filippo Inzaghi. Due campionati e una Supercoppa Italia e da lì il tour d’Italie tra Sampdoria, Bologna, AlbinoLeffe, Monza e Grumellese, tappa d’Eccellenza da reunion con Damiano (lì dal 2011 al 2014) nel 2012-2013: una carriera da 569 partite (544 da pro) e 10 reti, con 2 apparizioni in Nazionale (con l’Argentina a Roma, il 28 febbraio 2001: 1-2; con la Croazia a Livorno, il 16 agosto 2006: 0-2) dopo le 3 in Under 21. In panchina, anche le giovanili del Monza (2012-15) fino agli Allievi Nazionali e la collaborazione tecnica col Südtirol (2016-2017).

DAMIANO, IL PIU’ ATALANTINO. Damiano, come detto, ha una militanza bergamasca un po’ più lunga e di treni davvero importanti non ne ha praticamente visti passare. Dei due è stato l’unico a giocare nell’Italia senior da tesserato nerazzurro: il 15 novembre 2000 a Torino nell’1-0 all’Inghilterra. Ha avuto anche storicamente una gavetta di più anni: non solo alla Pistoiese (’96/’97), ma anche Alzano Virescit l’annata successiva con Coppa Italia di Serie C vinta agli ordini di mister Claudio Foscarini, ovviamente ex atalantino pure lui. Da fine gennaio 2005, il distacco dal cordone ombelicale: Udinese, triennio al Parma con la cadetterìa in mezzo e chiusura ad alti livelli proprio nel secondo campionato nazionale a Piacenza nel 2011, prima di concedersi un placido ritorno dalle sue parti (è nato a Trescore Balneario perché l’ospedale è lì) con il giallorosso di Grumello del Monte dove ha anche cominciato ad allenare. Esordienti e poi Juniores, quindi dal 2014 nei Leoncini del Garda, Allievi Nazionali e dal 2016 Berretti. Una… Selva di auguri a entrambi.

 

6 Commenti

6
Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Augurissimi gemelli Zenoni

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Tanti auguri

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

I zenu

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Auguri!!

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Tantissimi auguri

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Buon compleanno ?

Advertisement

Cristiano Doni

Ultimo commento: "Nulla da dire come giocatore.come uomo meno.ha sbagliato ed ha pagato.non dimentichiamo che ad oggi certe scomesse girano ancora."

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Uno dei piu'grandi calciatori che L'Italia abbia mai avuto"

Marino Magrin

Ultimo commento: "Un grande calciatore....ma in particolare un grande uomo !"

Dea-Papu Gomez, una lunga storia d’amore

Ultimo commento: "Vorrei che Monaco Incapace direttore o Presidente del Catania, che 4 anni fa dava x certo la dipartita da Bg. Non potesse essere citato...."
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Un grande, uno dei migliori talenti visti a Bergamo, un'icona!"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Title

Powered by Pagine Sì!

Altro da News