Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

De Roon e il Genoa: da infortunato a capitano

Il centrocampista olandese, che sabato erediterà la fascia dal Papu in assenza dei due vice Toloi e Masiello, infortunato e squalificato. All’andata, solo pochi minuti…

Da infortunato in campo solo una manciata di minuti a capitano per eliminazione del titolare e degli altri due pretendenti che ne avrebbero titolo più di lui. Toccato duro da Romero e con la caviglia fuori posto, a Marassi Marten de Roon dovette cedere il posto in mezzo a Matteo Pessina dopo sei giri di lancetta scarsi. Sabato, nella rivincita contro il Genoa vittorioso (3-1) all’andata, nel turno prenatalizio del 22 dicembre scorso, il mediano olandese guiderà l’Atalanta alla riscossa con la fascia al braccio.

FASCIA DA TULIPANO. Al Mapei Stadium di Reggio Emilia, contro il Grifone, sarà la prima volta in stagione (dal primo minuto) del tulipano con il segno del comando addosso. Merito, o colpa, di squalifiche e infortuni: il titolare, Alejandro Gomez, è squalificato come il vice del suo vice, Andrea Masiello; il secondo nelle gerarchie interne, dettate dall’anzianità, Rafael Toloi, ha concluso anzitempo il suo 2018-2019, perché dopo la semifinale di andata di Coppa Italia a Firenze (27 febbraio) è stato bloccato prima dall’adduttore lungo sinistro e quindi dalla caviglia destra.

DALLE STALLE ALLE STELLE. La stessa che a campi invertiti bloccò de Roon facendogli poi saltare anche gli impegni successivi con Juventus e Sassuolo, rispettivamente la Seconda di Natale e il 29 dicembre. Il nazionale oranje è il terzo capitano dallo start della partita diverso dal Papu nella corrente annata atalantina: il 27 agosto, a Roma coi giallorossi, fu José Palomino a portare il simbolo della leadership del gruppo, essendo in panchina anche Remo Freuler, che nell’ordine di successione viene dopo il ’91 di Zwijndrecht; col Cagliari, il 2 settembre, e a Torino coi granata, il 23 febbraio, toccò invece al rosso difensore di Viareggio.

IL MEDIANO GRANDI CIFRE. De Roon, con la maglia nerazzurra, è arrivato fin qui a 123 presenze condite da 8 palloni nel sacco. Gli ultimi 2 proprio nel campionato in via di conclusione, il 21 ottobre nel 5-1 in casa del Chievo e il 29 aprile, dal dischetto, contro l’Udinese nel 2-0 del posticipo del lunedì. Tornato all’ovile da Middlesbrough nell’estate del 2017 dopo il 2015-2016 sotto Edoardo Reja, nel frattempo ha conquistato anche la maglia della Nazionale senior dei Paesi Bassi.

17 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

17 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Approfondimenti