Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gasperini: “Errori pesanti, ma gara interpretata bene”

gasperini

C’è il sorriso sul volto del mister orobico, che nonostante la sconfitta pensa ai lati positivi-‘Zapata strepitoso’- e a lavorare sugli errori in difesa per tornare al meglio dopo la sosta

Il tecnico nerazzurro, al termine dell’amara sconfitta subita al Tardini contro il Torino, in conferenza stampa è soddisfatto del gioco espresso della squadra, ma rimarca i difetti in copertura: “Questo inizio di stagione è così: ci mettiamo del nostro, specie sulle palle inattive. Sulla punizione decisiva di Baselli per Izzo dovevamo coprire il secondo palo. In generale, poi, vedi 2-2, gli avversari ci vanno dentro con troppa facilità”.

DOBBIAMO LAVORARE.Il risultato di stasera credo che sia casuale, ma dobbiamo comunque lo stesso ripartire verificando dove siamo stati carenti per lavorarci su. Abbiamo fatto veramente tanto, perché ci siamo presentati costantemente in area. Il Torino ha giocato a viso aperto come noi, è stata una bella sfida. Sul 2-1 per noi c’erano tutti gli elementi per portarla a casa, purtroppo Berenguer ci è sfuggito a difesa schierata. Non è girata nemmeno lì, poi il secondo gol da fermo. Il secondo gol di Duvan Zapata è stato pazzesco. A parte le prodezze individuali, la gara è stata interpretata nella maniera giusta”.

ARANA. “Arana è entrato e ha fatto benino, Gosens era affaticato. Su una palla in area c’era un episodio da rigore abbastanza evidente. Non sono mancati spunti positivi. Dobbiamo recuperare le nostre linee, poi gli inserimenti dei nuovi verranno da sé. Sul mercato non so che dire, mancano solo 24 ore. Kjaer ha fatto le visite mediche, è nostro. Un giocatore molto contento di venire all’Atalanta, ma purtroppo parte con la Danimarca e lo rivedremo tra 11-12 giorni”.

IL CASO SKRTEL. Skrtel venerdì pensavo potesse giocare, ma è un giocatore arrivato tardi, in condizioni non in linea con gli altri. Sono le tipiche cose forzate di inizio stagione. Lui ha manifestato difficoltà a giocare nella difesa a tre. A quasi 35 anni si vive di certezze da sempre e lui ha riconosciuto questo limite con grande sincerità e dignità: giusto che giochi in un contesto a lui più consono. Quando si ripartirà dopo la sosta avremo davanti un calendario che presenta una serie di partite infinite, giocando a metà e a fine settimana per un lungo periodo”.

ZAPATA STREPITOSO.Il Papu ha fatto molto bene, quando è uscito abbiamo un po’ perso il filo del gioco. Muriel è entrato prima di Malinovksyi, con cui ho riequilibrato i reparti in avanti. Pasalic ha giocato in mezzo al posto di Freuler e ha confermato la prestazione positiva di Ferrara con la Spal. La stagione è molto lunga e anche Muriel potrà trovare più spazi in posizione centrale: più è vicino alla porta, meglio è. Zapata è strepitoso, ha fatto due gol di grande forza e tecnica. Si trova anche lui in grandi condizioni”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News