Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Gollini è ormai fondamentale, anche Balotelli se n’è accorto

Il portiere estense è stato chiamato in causa solo una volta a Brescia, facendosi trovare pronto

Un anno fa Pierluigi Gollini si trovava in una situazione difficile: dopo un avvio di stagione all’insegna dell’alternanza mister Gasperini aveva infatti scelto di puntare su Berisha per difendere i pali della Dea. La scelta dell’allenatore sembrava essere netta, ma nel mese di marzo le gerarchie furono nuovamente sconvolte, con il portiere di Poggio Renatico (Ferrara) chiamato nuovamente a dare il suo contributo alla causa nelle vesti di titolare in occasione del match contro la Fiorentina per 3-1 ed in rimonta.

Da lì in avanti è iniziata la nuova scalata a tinte nerazzurre del Gollo, amatissimo dalla tifoseria anche per la grande capacità di essere personaggio estroverso e istrione sui social network. Le risposte positive, però, sono arrivate soprattutto tramite le ottime prove mostrate sul campo, che lo hanno visto compiere spesso e volentieri interventi molto positivi e salva-risultato. Pochi, inoltre, gli errori commessi, quasi limitati a zero: come molti ex portieri insegnano, il bravo guardiano della porta è spesso quello che non fa danni.

Il portiere utile alla propria squadra è anche quello che sa farsi trovare pronto al 90′ dopo una partita passata a non vedere palloni gravitare dalle proprie parti. Proprio in tal senso può essere letta la buona parata effettuata sul 2-0 a Brescia sabato scorso, con il classe ’95 bravo a non farsi sopraffare dalla potenza del tiro di Balotelli, che pure era non era angolatissimo. Nel mentre anche le classifiche relative al minutaggio lo premiano: è il calciatore più presente tra le fila dell’Atalanta tra campionato e Champions in questo avvio di stagione. Ma questo, forse, per un portiere non è nemmeno un record così invidiabile…

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News