Resta in contatto

Il muro del Tifoso

Anche con la Roma 2 punti buttati via. Come finirà la stagione dell’Atalanta? Vota!

Due punti buttati via. Come con Bologna, Spezia e Udinese all’andata più il Torino al ritorno. Quale posizione, quali traguardi e quali trofei per l’Atalanta?

Forse Ruslan Malinovskyi ha avuto ragione, nell’intervista pubblicata mercoledì dalla Gazzetta dello Sport, a rammaricarsi per le occasioni perdute nelle ultime due stagioni in quota scudetto. Citando come argomenti i due discussi rigori pro Juventus nello scontro diretto dell’estate 2020 e i punti persi stavolta, in particolare con Bologna e Torino, rispettivamente doppio e triplo vantaggio gettati alle ortiche da un’Atalanta in preda ad amnesie. Quali effetti avrà la vittoria già scritta ma buttata via giovedì sera con la Roma?

L’ATALANTA E I PUNTI BUTTATI VIA. Un’occasione sciupata, detto per inciso, per scavalcare al secondo posto il Milan, ultima avversaria stagionale in campionato in una sorta di barrage per il titolo platonico della migliore delle inseguitrici di un’Inter che solo suicidandosi scientificamente potrebbe farsi sfuggire il triangolino tricolore. Ma certamente di partite magari dominate senza concretizzare al dunque oppure facendosi acciuffare, in questo 2020-2021, ce ne sono state troppe. Al netto dei ko interni evitabili con Sampdoria (1-3) e Verona (0-2), condizionati dagli impegni nel girone di Champions, appaiono ai limiti dell’assurdo e ben oltre il lecito dello spreco l’occhiale di Cesena con lo Spezia e l’1-1 di Udine pur avendola riagguantata.

I TRAGUARDI DELLA STAGIONE. Cinque pareggi in tutto che avrebbero potuto e dovuto essere bottini pieni usando qualche attenzione in più e segnando a porta spalancata, cosa non riuscita per esempio a Mario Pasalic contro i liguri prima ancora che a Luis Muriel sul la perfetto di Duvan Zapata il 22 aprile all’Olimpico. Oppure evitando o almeno ritardando, anche se col senno di poi giudicare è pleonastico, le sostituzioni dei due migliori in campo, Josip Ilicic e lo stesso Ronaldito al “Dall’Ara” e lo sloveno all’unisono col rompighiaccio ucraino l’altra sera. Zavorrata da questi passi falsi solo nel punteggio, essendo il gioco inappuntabile, quali traguardi può realisticamente tagliare la compagine di Gian Piero Gasperini nelle sei partite (Bologna, Sassuolo, Parma, Benevento, Genoa e Milan) che le mancano in campionato più ovviamente la finalissima di Coppa Italia il 19 maggio al Mapei Stadium? Votate!

Dopo i tanti punti persi per strada, quali obiettivi può raggiungere l'Atalanta nelle sei partite (più Coppa Italia) che le mancano?

20 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
20 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Andrea
Andrea
23 giorni fa

Sarebbe bellissimo x il 3 anno in champion se viene altro va bene lo stesso piedi x terra …il resto con il se e i ma si vinceva lo scudetto..tutti allenatori …

Commento da Facebook
Commento da Facebook
23 giorni fa

Finirà cn un Grazie ragazzi!!! 💪💪

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Non si butta via mai niente, abbiamo sfumato il primo mach ball 🖤💙🖤💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

SPERIAMO SIANO GLI ULTIMI CHE SPRRCHIAMO SE NO TANTA FATICA PER IL 5 POSTO

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

A meno che non entrino tutti i tiri in porta, la Champions ce la meritiamo. La Coppa Italia è già stata pagata non facciamoci illusioni

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Per come gioca rispetto alle altre è semplice, qualificazione champions e coppa Italia 🖤💙🖤💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Comunque è un buon pareggio in casa della Roma . Va benissimo così e aiuta la squadra a crescere. Bargagli Fabio Giovanni Stocco

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

…è semplicemente l’anno dei grandi rimpianti….è vero che tutte le squadre hanno lasciato punti pazzeschi per la strada, ma noi tanti, troppi……potevamo essere tranquillamente lì a giocarcela con l’Inter…….a me onestamente non importa nulla del posto in Champions: dobbiamo mettere un trofeo in bacheca…questa squadra non può accontentarsi di “piazzamenti”….la storia la fanno i trofei……..forza DEA, regalaci la Coppa Italia!…….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Grazie ragazzi grazie Mister grande Dea

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Va bene così . Siamo salvi da tanto tempo . Possiamo vincere la coppa Italia . Sicuramente siamo ancora in’Europa o più in su . Io sono contento della crescita che abbiamo fatto . Tutta l’Europa ci conosce . Possiamo solo inchinarci alla Dea .

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Secondi…!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

Finirà prima di Juve e Milan😂😂😂

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

Non vorrei finisse con tantissimi mea culpa….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

Fotofinish fino all’ultimo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

Peccato per partite dominate con spreco di occasioni sotto rete. Piu’ cinismo in fase realizzativa e piu’ concentrazione in fase difensiva. Il gol di Cristante ieri non mi e’ sembrato imparabile. Gollini dopo l’infortunio, sembra aver smarrito brillantezza e sicurezza. Non parliamo di Sportiello, insufficiente nel suo rendimento.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

Rimane una stagione straordinaria anche con l’Europa league.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

A guardare il calendario out il Milan… Spero.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

Me lo auguro, ma sarà durissima

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

Spero bene ci sarà da soffrire parecchio per la lotta per un posto Champions

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

In campionato finiremo 4…spero almeno nella coppa Italia…

Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "DI MARINO MAGRIN RICORDERO SEMPRE IL GOOL AL 89 VESIMO MINUTO SU PUNIZIONE FOGLIA MORTA AL MILAN A BERGAMO 1 .0.E TUTTI A CASA"

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Perché GASPERINI secondo te è un pagliaccio? Tu che lo insulti penso che non sei da meno perciò prima di offendere pensaci 50 volte"
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "Il più forte tecnico e che era matto come un cav Allo un mito"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Un grande giocatore di altri tempi forse svuotato dal campo"
gianpaolo bellini

Gianpaolo Bellini

Ultimo commento: "cuore nerazzurro"
Advertisement

Altro da Il muro del Tifoso