Resta in contatto

Approfondimenti

Attacchi razzisti a Vlahovic a Firenze: Commisso stavolta tace

Quando sono altre tifoserie a sbagliare inneggiando cori razzisti, il numero uno viola non perde un secondo per sottolineare e accusare. Ma quando sono i suoi…

Ormai abbiamo imparato a conoscere Rocco Commisso. Il presidente della Fiorentina è uno di quelli vulcanici, di quelli cui piace esprimere il proprio pensiero senza farsi troppi problemi, ma con il difetto che forse, un po’ troppo spesso, si dimentica di guardare in casa propria. A volte esprime anche concetti che sono corretti e in linea con i principi sportivi, non perde tempo a ricercare una telecamera o un micrfono quando deve lamentarsi ma, quando c’è di mezzo la Fiorentina, si cela dietro il silenzio. Lo ha fatto in passato (QUI L’ARTICOLO) e lo sta facendo anche ora.

ATALANTA-FIORENTINA. Commisso infatti non perse nemmeno un minuto per andare alla ricerca di microfoni dopo Atalanta-Fiorentina: “Due anni fa se la sono presa (qualche tifoso atalantino, ndr) con Dalbert con i cori razzisti, quest’anno Dusan va a fare l’intervista e gli danno dello zingaro”, tuonò il numero uno viola, ribadendo che “i fiorentini non fanno certe cose”. Indubbiamente chi ha proferito quelle espressioni ha sbagliato, ma perché proprio lui deve fare la morale?

MA ORA… Che quella fosse una frase fatta, riciclata già diverse volte, era chiaro a tutti. Ma ora che sono i suoi tifosi a usare termini razzisti nei confronti di Vlahovic, come mai il presidente della Fiorentina Rocco Commisso non ha ancora preso le distanze? Gli striscioni esposti in questi giorni sono razzisti e minacciosi: “Il rispetto non si conquista con i gol, Vlahovic gobbo di merda!”, “Vlahovic uomo di merda!”; “Le tue guardie non ti salveranno la vita, zingaro per te è finita!”. L’attaccante da oggi sarà protetto da parte della polizia (LEGGI QUI). Nulla da dire oggi presidente?

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"El Tanque" nerazzurro

German Denis

Prima capitano, poi autentica bandiera nerazzurra

Gianpaolo Bellini

Il Vin Diesel di Bergamo

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
Arctos sports partners

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Società Atalanta, per il mercato invernale allucinante, a gennaio :ZAPATA così cosi, Muriel infortunato ed ILICIC ???si doveva prendere di più,..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "è ancora sicuro di ciò che ha scritto, ora che siamo all'ultima partita di campionato?"
Piccoli Genoa

Dentro uno, fuori tre: il calciomercato d’inverno va bene così?

Ultimo commento: "Non basta Boga per comporre una formazione vincente,bisogna acquistare giocatori piu' forti e veterani dalle squadre piu' forti ."

Var e arbitri, che gran rottura. Come dovrebbe comportarsi l’Atalanta?

Ultimo commento: "Giuseppe Elia con tutto il rispetto che si merita una turca. “: VAI A CAGARE”"

SONDAGGIO – Viste le condizioni di Zapata, cosa deve fare l’Atalanta?

Ultimo commento: "Ora una parola sola .... svecchiare per ripartire con Mr. Gasperini Forza Atalanta"

Altro da Approfondimenti