Resta in contatto

News

Luca Percassi: “Congerton e D’Amico scelta nostra, ci si offrivano in tanti”

percassi

La scelta dei due nuovi uomini mercato? “Tutta nostra, mi si offrivano in tanti al telefono. Congerton e D’Amico, grande responsabilità”

Lee Congerton e Tony D’Amico hanno una grande responsabilità, perché tra tanti che mi si offrivano al telefono li abbiamo scelti noi. La fiducia della società ce l’hanno. Ora devono rafforzare la squadra senza snaturarne le caratteristiche”. Parola di Luca Percassi in sede di presentazione dei nuovi direttore area sport. L’amministratore delegato ha spaziato tra molti argomenti.

LUCA PERCASSI“Mio padre Antonio, il presidente, avrebbe voluto essere presente ma ha dovuto sostenere una visita per il perdurante problema al ginocchio”, l’esordio dell’erede.
“Ormai è in organico da mesi il direttore area sport Lee Congerton e il direttore sportivo Tony D’Amico. Due profili di risonanza internazionale e nazionale: con Lee abbiamo ampliato la visione internazionale, con Tony ci concentriamo sulle dinamiche del mercato interno”.

LUCA PERCASSI: MANTENERE LE NOSTRE CARATTERISTICHEGasperini è una persona molto intelligente e riconosce che abbiamo l’ambizione di migliorarci, lavorare e darci degli obiettivi, tra cui rinforzare la squadra. Come amministratore delegato mi sento la spalla dei due nuovi dirigenti: dobbiamo rinforzare le caratteristiche che fanno dell’Atalanta una società diversa da tutte le altre”.

LUCA PERCASSI E IL NUOVO CICLO“Molti dirigenti sono venuti a proporsi all’Atalanta, che ha la fortuna di poterli scegliere. La scelta di Congerton e D’Amico è tutta nostra ed è la migliore possibile. La loro grande responsabilità è continuare a fare bene. La certezza è la fiducia della società, che sarà al loro fianco: in questo mondo chi sbaglia meno è il più bravo. Per entrambi è una grande sfida, dopo anni straordinari con una dimensione come la nostra”.

L’ATALANTA SENZA EUROPA: MODELLI E RAFFRONTI“Il Monza vuole prenderci come modello? Noi vorremmo prendere il Monza come tale. Berlusconi e Galliani, col quale ho una cena stasera anche se non abbiamo ancora parlato di calciomercato, hanno dimostrato coi fatti di essere un binomio di successo nella storia del calcio: sono più bravi di noi. Il rapporto è ottimo, un’opportunità per crescere”.

PERCASSI E GLI AMERICANI – “La nostra famiglia è impegnata insieme ai Pagliuca a far sì che l’Atalanta resti competitiva. Abbiamo una grande responsabilità, ma gli americani ci lasciano lavorare con un’ampia delega alle tre persone che vedete qui al tavolo. Il rapporto è molto cordiale e rispettoso – la chiosa percassiana -. Quanto allo staff medico, la crescita va perseguita in tutti gli aspetti della società. Il segnale è il potenziamento delle figure di responsabilità, un processo di cambiamento in corso da sei anni. Interverremo anche in quella voce, ci saranno novità anche lì. L’orgoglio di essere all’Atalanta fa sì che bisogna conquistarsi la fiducia sul campo. L’anno scorso abbiamo sottovalutato alcune problematiche: prenderemo dei professionisti di valore”.

20 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
20 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
Arctos sports partners

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Che tu sia un dipendente pubblico del settore pubblico o privato, lavoratori autonomi, artigiani, commercianti, lavori in qualsiasi settore di..."
campagna abbonamenti

SONDAGGIO – Sei soddisfatto della campagna abbonamenti?

Ultimo commento: "Che tu sia un dipendente pubblico del settore pubblico o privato, lavoratori autonomi, artigiani, commercianti, lavori in qualsiasi settore di..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Gosens aveva difeso il Papu. Aspettavano solo l'offerta giusta per cederlo"

Altro da News