Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Ariatti: “Atalanta avanti con merito”

Ariatti

Il doppio ex di viola e nerazzurri commenta l’avvio di campionato di due delle sue ex squadre

Luca Ariatti, doppio ex della sfida di domani tra Atalanta e Fiorentina, è intervenuto ai microfoni di Radio Bruno. Queste le sue dichiarazioni raccolte da Fiorentina.it: “L’Atalanta è al primo posto con merito per quel che ha fatto vedere, anche con tanti giocatori nuovi l’effetto Gasperini non si è esaurito. C’è un rinnovato entusiasmo a Bergamo per questo inizio stagione. In più, non giocare le coppe è un vantaggio. Per la Fiorentina l’entusiasmo della precedente stagione sembra essere svanito visti i risultati così così, ma siamo solo all’inizio del campionato e c’è ancora tanto tempo per fare punti”.

IMPATTO DELLE COPPE. “Ora inizia una fase chiave per le squadre con le coppe, dove bisognerà attingere a tutti i componenti della rosa. Bisogna avere nel gruppo giocatori in grado di reggere l’impatto delle tre partite a settimana, non tutti lo sono”.

SULLA FIORENTINA. “Sfido chiunque a dire prima dell’inizio del campionato che gli acquisti della Fiorentina non fossero di livello. Barak, Mandragora, Jovic, sono profili di alto livello e l’organico è stato indubbiamente migliorato. La società ha lavorato bene, chiaro che poi alla Fiorentina manchino dei punti. Però è stato fatto un ottimo lavoro e quindi ci si aspetta di più anche dai giocatori”.

SUI DUE TECNICI. “Una parola per descriverli? Con Italiano ho giocato insieme, lo conosco da ex compagno. Per me è un professore: all’interno di una squadra ha sempre avuto una visione intelligente del calcio, era un direttore d’orchestra in mezzo al campo. Gasperini lo definisco arrembante. Ha stravolto la mentalità dell’Atalanta e l’ha resa dominante, con l’obiettivo di schiacciare ogni avversario a costo anche di lasciare indietro qualche punto perché non ci sono le mezze misure”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News