Resta in contatto

News

Koeman s’abbottona: “Rooney? Non dico chi gioca”

“Non dico chi ci sarà o meno in campo, ma Rooney è qui e vuole giocare. Per lui è importante, ha già vinto l’Europa League con il Manchester United”. Un abbottonatissimo Ronald Koeman opta per la pretattica evitando di togliere il velo al più grande mistero della vigilia del match del girone E tra Everton e Atalanta al Mapei Stadium. Il tecnico dei Toffees ha parlato nella sala stampa dell’impianto reggiano dopo il collega nerazzurro Gian Piero Gasperini senza apparire particolarmente prodigo di parole: “Come manager considero molto seriamente questa coppa europea, quindi la affrontiamo con la squadra più forte a disposizione sapendo di poter scegliere tra un’ampia rosa di giocatori. Siamo dispiaciuti per il risultato e per la seconda metà dell’ultima partita in casa, siamo mancati d’intensità e i ragazzi sanno che non è questo che ci si aspetta da loro”, ha proseguito l’allenatore olandese riferendosi alla disfatta casalinga (0-3) di sabato scorso a Goodison Park contro il Tottenham.

Il giustiziere della Sampdoria nella finale di Coppa dei Campioni a Wembley nel ‘92 in maglia Barcellona dopo averla vinta col Psv nel 1988, anno di grazia in cui conquistò anche gli Europei con la nazionale dei Paesi Bassi insieme ai tre milanisti Gullit, van Basten e Rijkaard, ha paragonato le due contendenti del giovedì sera: “Conosco l’Atalanta di nome e so che è forte, batterla sarà difficile: come noi ha perso alcuni giocatori nel calciomercato acquisendone altri. Anche l’Everton è stato assente dall’Europa per un lungo periodo, ci teniamo anche noi”. Chiosa del jolly (interno o trequartista, anche di fascia) ex Ajax Davy Klaassen, che il 24 maggio scorso a Solna visse la finale dalla parte dei perdenti: “Vogliamo riscattarci dalle sconfitte con Chelsea e Spurs, l’Europa è un’opportunità per tutti. Quanto a me, appena arrivato in questa squadra ho dovuto adeguarmi a metodi e velocità di gioco diversi rispetto al passato, ma ci sto riuscendo perché sono adatti alle mie caratteristiche”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News