Resta in contatto

News

Gasperini e il pelo nell’uovo: “Ilicic gigione, ci complichiamo la vita”

“Ilicic deve gigioneggiare meno, noi dobbiamo evitare di complicarci la vita”. L’Incontentabile, da giovedì 19 ottobre, è l’aggettivo per Gian Piero Gasperini. Che non ha gradito la battuta a vuoto sul pari dell’Apollon a tiro del quarto d’ora della ripresa. E fa appunti perfino al più in palla della sua Atalanta.

Gomez titolare a sorpresa: non l’ha messa, ma è stato più che utile.
“Sono contento delle risposte dei miei in Europa, sono gratificato dall’impegno di tutti. Gomez era in difficoltà a calciare col piede destro, non a caso ci ha provato col sinistro. Era meno pericoloso del solito in fase conclusiva, speriamo di recuperarlo del tutto perché per noi è fondamentale”.

Finalmente un centravanti che segna e dà la svolta. Gli contestano sempre la scarsa prolificità.
“Petagna se continua a fare così va bene. Sta inanellando partite importanti: il gol lo gratifica, ma io ne sono soddisfatto anche quando non lo segna per il suo atteggiamento e la convinzione che ci mette. A Genova aveva giocato bene, poi è finita com’è finita”.

Però le sue parole, mister, riflettono qualche preoccupazione in linea di continuità con certe prove in regular season.
“Ogni volta riusciamo a complicarci la vita, anche se stasera il risultato riflette una buona prestazione e non l’ha rovinata come invece accaduto anche di recente. Subiamo poche occasioni e abbiamo pure beccato un gol di testa, cosa che mi dà fastidio. Comunque una vittoria che ci ridà morale anche nell’ottica del campionato”.

Ha rivisto i sorci verdi dei match con Roma, Napoli e Samp. Iniziati come meglio non si poteva e persi, non si sa perché.
“Ci capita di incappare in disattenzioni, magari una a partita, proprio quando sfoderiamo le prestazioni più positive. I ciprioti non mollano mai e si sapeva, sono pericolosi non appena ne hanno l’opportunità. Gliel’abbiamo concessa, purtroppo: non fossimo andati subito sul 3-1 avremmo dovuto sudare fino al novantesimo. A Nicosia il 2 novembre possiamo chiudere i discorsi per il passaggio del turno, ma dobbiamo essere determinati a evitare certe situazioni spiacevoli: fino all’ora di gioco l’Apollon non aveva tirato in porta”.

Anche stavolta tifosi encomiabili.
“Ci avevano sostenuti anche con l’Everton, come sempre anche lontani da Bergamo possiamo giocare in casa. Non finiscono mai di stupirmi e di rendermi orgoglioso: sotto il profilo ambientale l’Atalanta non potrebbe essere in mani migliori”.

È possibile trovare difetti a un Ilicic così ispirato, tra gol, assist e sponde?
«Da lui pretendo molto di più proprio perché è un giocatore di livello superiore. Ha le potenzialità per andare in doppia cifra, sotto porta può essere incisivo come il Papu. Invece lo è saltuariamente, tende a gigioneggiare: non possiamo permetterci di ricamare e abbassare i ritmi”.

Ora ci si rituffa in serie A con l’obiettivo di tornare nella parte sinistra della classifica.
“Il trittico Bologna-Verona-Udinese richiede un dispendio notevole per raccogliere le energie residue e dare un senso al nostro campionato. Ce ne giochiamo una fetta in una settimana, non facciamo preferenze a favore di quello o dell’Europa League”.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

Prima capitano, poi autentica bandiera nerazzurra

Gianpaolo Bellini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement
Piccoli Genoa

Dentro uno, fuori tre: il calciomercato d’inverno va bene così?

Ultimo commento: "Romero era obbligo se non sbaglio!! Gollo lo rivendi in italia magari non prenderai i 18-19 che dovevano darti gli inglesi ma a 13-15 lo vendi..."

Sondaggio: Ilicic o Malinovskyi, chi vorreste davanti con Zapata?

Ultimo commento: "Sarei più propenso a rinunciare a Ilicic, nonostante lo ritenga un fuoriclasse, quando è in palla. ..."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "Il giocatore non si discute... classico profilo adatto alle nostre esigenze, potenzialità mai espresse a pieno. Boga, la Dea e Gasp... un mix..."
Atalanta

La difesa, Demiral, Gasperini. Di chi la responsabilità dell’eliminazione dalla Champions?

Ultimo commento: "A mio avviso la responsabilità si deve a tanti fattori, non uno o due.. all'inesperienza di Demiral e Musso in ambito Atalanta, e che non è poco....."
miranchuk

Cosa fare con Miranchuk? Ecco il risultato del sondaggio

Ultimo commento: "Esatto sono tutti allenatori e critici Giusto sostenerlo,questo è forte vedrete,poi si gioca in 11 più i cambi,entra fa vedere la sua classe e si..."

Altro da News