Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rubriche

Nerazzurri in prestito, C e D – Renate, Lunetta storta

Siamo alle solite: i numeri 1 – di ruolo – scaldano il sedile, gli altri così così. Turno di riposo, il sesto di ritorno, per il Mestre di Andrea Boffelli e il Vicenza del duo Luca Milesi-Isnik Alimi nel raggruppamento B e per la Giana (A) del guantato riservista Roberto Taliento.

GIRONE A
Davide Merelli ed Eyob Zambataro – Entrambi si sono fatti dal kick off la Coppa Italia di C contro Triestina e Pontedera. Ultimo gettone proprio quel 7 febbraio, ma in campionato nisba, siamo alle bricioline: il portiere a Fermo il 4 dicembre (senza prendere gol), l’esterno ambidestro un tempo con l’AlbinoLeffe e spiccioli col Fano. Pur da spettatori illustri, nel Padova non possono perdere la testa: 45 punti e 3-1 in rimonta a Santarcangelo (18′ Sirignano di testa su angolo di Spoljaric, 24′ Pulzetti dal limite, Capello al 56′ svettando sul cross di Salviato prolungato da Pinzi e al 73′ su rigore per mani di Briganti).
Mirco Miori vs Antonio Palma e Gabriel Lunetta – L’estremo della Trestina (30) batte in trasferta i due volti conosciuti del Renate senza giocare. In porta ancora Boccanera. Bracaletti (24′) in mischia e Libutti (32′) di fronte su tiro dalla bandierina portano sul 2-0 i Sannino-boys, mentre l’ala sinistra locale, impalpabile al rientro dalla squalifica, lascia nell’intervallo per De Micheli che la riapre al 57′ sugli sviluppi dello schema Palma-Fietta con spizzata da calcio franco; al 93′ Mensah su rinvio corto di Di Gregorio condanna definitivamente le Pantere (33) alla terza sconfitta di fila, la quarta nelle ultime sette giornate.
Stefano Mazzini vs Stefano Marchetti – Niente derby dei cartellini per i due ’98 in Pordenone (30)-Feralpisalò (36, neo seconda: Michele Serena ha lasciato al traghettatore Cesare Beggi): dopo un primo tempo disastroso (8′ Ferretti, 13′ Guerra, 30′ Voltan) in porta al posto di Perilli ci va il terzo, Meneghetti; non convocato tra i Ramarri il difensore di Bellusco.

GIRONE B
Roberto Ranieri – Nella settima vittoria in otto gare dell’Alessandria (Giana agganciata a quota 34, sesto posto), quarta panca in serie del play di Castel Cerreto: ad Arezzo il titolare Gazzi imbecca il diagonale di Luca Barlocco (29′), il contraltare mancino di Conti ai tempi della Primavera di Bonacina, e Fischnaller al 77′ trasforma in manicaretto il piattino di Gonzalez.
Janis Cavagna, Nicolas La Vigna e Michele Messina – Tre presenze su tre nel Pro Piacenza (25, limite dei playout) che inforca gli occhiali domenica a Olbia: il regista, affiancato nel 4-4-2 dal compagno mezzala d’origine, sollecita i polpastrelli di Aresti al 35′, il terzino rileva Belfasti alla mezzora della ripresa.
Christian Mora – Galluresi raggiunti a 32 dal Piacenza, vittorioso al “Garilli” sulla Lucchese grazie alla svettata di Corazza al 75′ su cross di Masciangelo, il sinistro della coppia di terzini che a destra ha visto Castellana soppiantare sia il ’97 di Levate che Di Cecco.
Alberto Dossena vs Tommaso Tentoni – Monday Night tra Siena (secondo a 46 dietro il Livorno a 51) e Carrarese (33) orfano del mastino di casa ed Perugia, che non ha ancora visto il campo. Zero al quoto abbastanza scialbino con il riminese fisso da pendolino a destra nel 3-4-2-1 iper-tattico del vulcanico Silvio Baldini.

GIRONE C
Modou Badjie e Stefano Cason – Esordio in giallorosso al “Ceravolo”, al 92′ al posto di Maita, per l’interno sinistro gambiano, al contrario del compagno della retroguardia fisso in panchina, ma contro la Sicula Leonzio (29 e sorpasso in zona tranquilla) per il Catanzaro (28) era già andata la quaglia. Tap-in di Marano (74′, su tiro di Arcidiacono) e Foggia (87′, su Sibilli) inframezzati da Arcidiacono dal dischetto (77′, mani di Marin su penetrazione di Sibilli).
Valerio Nava e Alex Redolfi – Basso a destra e a guardare gli altri nel 2-1 corsaro della Juve Stabia (33 e buone prospettive di post season) a Fondi: Simeri (79′ e 90′ di testa servito da Melara) rimedia all’autorete di Viola al 19′, di petto, su angolo di Quaini.
Alessandro Eleuteri e Doudou Mangni – L’ascolano di fascia consuma i pantaloncini da seduto, l’ivoriano di Lecco conosce il battesimo del fuoco nel Monopoli contro la Fidelis Andria rilevando il risolutore Sarao (54′ da Rota, 83′ da Genchi) a un tris di lancetta dal bis.
Riccardo Gatti, Tiziano Tulissi e Alessandro Turrin vs Giacomo Parigi – Altra straZingonia mancata nello 0-0 al “Granillo”: nella Reggina (27), al secondo nullo senza reti di fila in casa, il fantasista mancino subentra a Marino al 78′ ma non rianima la coppia Sparacello (sostituto di Samb al 54′)-Bianchimano, mentre l’ariete aretino del Francavilla (32) fallisce l’aggancio all’ammollo di Albertini al 39′ e viene richiamato per Anastasi al 62′.
Simone Mazzocchi – Minutaggio zero nel Siracusa che consolida il quarto posto (39) battendo a domicilio l’Akragas con una punizione del terzino sinistro Liotti al 61′.

SERIE D, girone B
Tommaso Ogliari (d, 1999) – Il Crema osservava la giornata di riposo, settima di ritorno per tutti gli altri.
Giorgio Pagliari (c, 1999) e Luca Tomas (a, 1998) – Dal 1′ in mezzo (fuori al 49′ per Comelli) e cambio del trequartista sinistro Murati (69′) nel 3-4-2-1 del Caravaggio (35) ko a Rezzato contro la capolista per una magia di Caridi a due dalla pausa.
Luca Stroppa (d, 1998) – Sconfitta con giallo a carico per il terzino destro con il Dro Alto Garda (penultimo a 18) sul campo della Pro Patria (Le Noci in tuffo al 38′ sul servizio di Cottarelli) seconda forza del campionato.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Rubriche