Resta in contatto

Russia 2018

Gruppo E: Brasile e Svizzera agli ottavi, Serbia eliminata

Brasile (7 punti) e Svizzera, protagoniste dell'1-1 in avvio di Gruppo E, passano agli ottavi

Paulinho e Thiago Silva lanciano i verdeoro, Dzemaili e Drmic non bastano ai rossocrociati di Petkovic (2-2). Remo Freuler sempre in panchina

La Svizzera passa come seconda pescando la Svezia (martedì alle 16) dopo essersi divisa la posta in palio con la cenerentola del Gruppo E, il Brasile non fa troppa fatica a regolare all’inglese la Serbia e lunedì (stessa ora) avrà il Messico dell’ex nerazzurro Miguel Layun. Per il ct Petkovic, comunque, brutte notizie: Lichtsteiner e Schär, ammoniti, salteranno per squalifica i prossimi impegni.

BRASIL, BRASIL. allo Spartak Stadium il primo acuto è di Neymar (25′) a rimorchio di Gabriel Jesus, ma Stojkovic fa buona guardia. Undici giri di lancetta e Paulinho anticipa l’estremo serbo sbucando dal lancio in verticale di Coutinho. Al rientro in campo Milinkovic, ricevuto da Ljajic, tira addosso a Miranda (10′), quindi è Neymar a mangiarsi il raddoppio calciando facendosi chiudere dall’ultimo baluardo sul suo palo (12′) sull’invito dell’assistman del rompighiaccio. Al 16′ Rukavina mette in mezzo, Alisson smanaccia e Mitrovic in tuffo si trova davanti lo scarpino salvifico di Thiago Silva; un poker di cronometro e la fotocopia produce una schiacciata centrale. Thiago nella specialità non sbaglia, staccando perfettamente sul corner dalla sinistra di Neymar, e al 23′ è 2-0.

SVIZZERA-COSTA RICA 2-2. A Nizhny Novgorod i rossocrociati rischiano in avvio contro la Costa Rica: tra 6′ e 7′ Campbell e la craniata di Borges chiamano Sommer al superlavoro, aiutato dal palo nel secondo caso, poi arriva anche il mancino di Colindres da fuori parato con difficoltà dopo la combinazione tra il sullodato e Ruiz. Il tentativo numero due del centramericano, stavolta di destro (10′), si stampa sulla traversa, Gavrinovic (17′) duetta con Dzemaili spedendo a lato e il portiere elvetico si super anche sul sinistro di Oviedo al 19′. Il vantaggio arriva comunque, al 31′, grazie a Dzemaili che approfitta della sponda aereo di Embolo sul traversone di Lichtsteiner scaricando nel sacco. Waston fa 1-1 svettando su calcio d’angolo all’11’ della ripresa. Drmic, cambio di Gavrinovic (69′), prende il palo (77′) e Borges spaventa Sommer (79′), poi la girata di prima intenzione del centravanti di riserva servito da Zakaria (cambio di Behrami all’ora di gioco, Remo Freuler sempre spettatore in panca) a due dal novantesimo. A ruota Rodriguez carica Ruiz, che però è in offside (il Var corregge Turpin); il contatto di Zakaria su Campbell al 92′ invece manda Ruiz sul dischetto e il suo sinistro sbatte contro la traversa e Sommer.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement
Arctos sports partners

Di che le responsabilità, se il 2022-2023 sarà senza Europa?

Ultimo commento: "Ogni anno si vendono giovani emergenti e si acquistano talenti non ancora sbocciati ...."

“Con Boga è arrivato il dopo Papu?”, il nostro sondaggio

Ultimo commento: "è ancora sicuro di ciò che ha scritto, ora che siamo all'ultima partita di campionato?"
Piccoli Genoa

Dentro uno, fuori tre: il calciomercato d’inverno va bene così?

Ultimo commento: "Non basta Boga per comporre una formazione vincente,bisogna acquistare giocatori piu' forti e veterani dalle squadre piu' forti ."

Var e arbitri, che gran rottura. Come dovrebbe comportarsi l’Atalanta?

Ultimo commento: "Giuseppe Elia con tutto il rispetto che si merita una turca. “: VAI A CAGARE”"

Altro da Russia 2018