Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Esclusive

ESCLUSIVA – Inacio Pià: “Atalanta-Napoli è una sfida da tripla”

inacio pia

Il doppio ex: “Il ko di Empoli non ridimensiona i nerazzurri. La corsa all’Europa League sarà più dura ma con le magie del Papu ce la può fare”

Con due parentesi sia all’Atalanta che al Napoli, Inacio Pià conosce molto bene l’ambiente nerazzurro e quello campano. Oggi fa l’agente di calciatori e domani sarà allo stadio per godersi da spettatore interessato un match che si annuncia molto spettacolare.

Pià, iniziamo dall’ultimo ko dell’Atalanta a Empoli. La sconfitta ridimensiona la squadra di Gasperini?
È una sconfitta che non ci sta perché ha giocato un’ottima partita, ma allo stesso tempo deve fare capire che tutte le gare devono essere affrontate al massimo. L’Empoli è squadra fastidiosa, che i punti li sta facendo e fa faticare tante formazioni“.

Sopreso dall’impatto avuto da Ancelotti a Napoli?
Sinceramente non pensavo che potesse fare subito così bene. Non per la caratura di Ancelotti, ma per come giocava la squadra con Sarri. Il mister ha fatto dei cambiamenti, spostando dei giocasti come nel caso di Insigne e Hamsik, dando un sua impronta di gioco e allo stesso tempo proseguendo sulla continuità di risultati. E poi tiene tutti i giocatori sulla corda e riesce a farli sentire importanti“.

L’Atalanta, invece, prosegue con quei 14 o 15 giocatori…
Gasperini ha fatto un altro ragionamento. Avendo solo il campionato sfrutta al massimo quelli che gli danno più fiducia per tornare in Europa. Credo che durante il mercato la rosa vada sfoltita per consentirgli di lavorare al meglio“.

Capitolo esclusi: come mai Rigoni fatica a trovare spazio?
Lui era partito benissimo facendo subito la differenza e sembrava poter essere il giocatore in grado di far fare il salto di qualità. Poi sono arrivate delle difficoltà e forse ha bisogno di tempo. L’Atalanta deve avere pazienza e dargli fiducia“.

Lo stesso discorso vale per Pasalic?
Su di lui sono un po’ più scettico. È un giocatore che farà più fatica per le sue caratteristiche che forse non si adattano al modulo di Gasperini“.

In chiave mercato si parla molto di Mancini. Può essere una nuova plusvalenza in stile Caldara?
Sta facendo molto bene. È arrivato in punta di piedi, in pochi ci credevano e ora ha tanto mercato, ma se l’Atalanta potesse tenerlo ancora per un anno può sarebbe una gran cosa perché ha un grande potenziale e ampi margini di crescita“.

Le piace Gomez in veste di trequartista?
Papu è un giocatore di magia. È quel calciatore che può sempre inventare la giocata anche quando non sembra al massimo della forma. Ha un ruolo che gli piace perché tocca tanto la palla e secondo me può fare bene“.

L’Atalanta può puntare all’Europa League?
Sarà più difficile rispetto agli ultimi anni perché ci sono tante squadre in corsa e fino a marzo sarà difficile fare previsioni. Sarà una lotta più complicata. Non dimentichiamoci, però, che c’è sempre la Coppa Italia che, al di là del prestigio che dà vincerla, rappresenta un’altra via di accesso all’Europa“.

Un’ultima cosa: un pronostico per domani?
Sarà una bella partita. Il Napoli nei singoli è superiore ma l’Atalanta se la giocherà. E una sfida da tripla“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da Esclusive