Resta in contatto

News

La Lazio ai quarti e quel precedente col Mondo

emiliano mondonico

Quattordicesimo appuntamento coi quarti di finale di Coppa Italia per l’Atalanta, che già una volta è riuscita a prevalere sulla Lazio. Col mondo in panchina

Delle 13 volte dell’Atalanta alle prese coi quarti di finale di Coppa Italia, con sei qualificazioni alle semifinali, esiste un precedente che sorride ai nerazzurri proprio contro la Lazio. A rimarcarlo è L’Eco di Bergamo nel pezzo statistico di stamani all’interno delle due pagine di presentazione del big match del tardo pomeriggio al Gewiss Stadium.

LA LAZIO AI QUARTI: VINSE IL MONDO. I nerazzurri ebbero la meglio con la formula andata-ritorno, grazie al 2-0 a Bergamo il 4 gennaio 1989 di cui vedete il video a piè di articolo: a segno Gianfranco Serioli (59′) di testa su cross di Eligio Nicolini corretto dalla sponda di Evair e proprio il brasiliano dal dischetto (76′) per il fallo subito dal numero 10 a opera di Marco Monti, futuro atalantino. Era la Dea di Emiliano Mondonico, neopromossa in A dopo la cavalcata dell’anno prima in Coppa delle Coppe fino alle semifinali col Malines. Al ritorno finì 3-2 per l’Aquila del papà d’arte Giuseppe Materazzi, tre settimane dopo (16′ Marino, 41′ Madonna, 49′ Gregucci, 56′ Madonna, 82′ Pin): altra cosa le semifinali con la Samp…

L’ATALANTA E I QUARTI: MINISTORIA. Non positive le prime due sfide ai quarti: contro la Juventus, ko per 6-0 nel 1937/38 e monetina avversa nel 1959/60. 2-2 (8′ Sivori, 42′ Colombo, 51′ Olivieri, 72′ rigore di Marchesi) ai regolamentari, l’8-8 ai rigori con Rino Marchesi e l’avversario Antonio Montico a non sbagliare mai nella serie di 6 ciascuno. Il primo quarto vincente, il 2-0 al Padova il 27 marzo ’63 (50′ Da Costa, 60′ Calvanese), fu propedeutica all’unico trofeo in bacheca, mentre l’anno dopo partendo dai quarti ci fu l’eliminazione dalla Roma di stretta misura.

I QUARTI DI COPPA ITALIA. Quarti vittoriosi col Parma (1-0 e 0-0) nel 1986/87 (Nedo Sonetti; battuti in finale dal Napoli), poi la Lazio e il Cagliari nel 1995/96 (4-2 nevoso a Bergamo dopo l’1-0 dei sardi, finale vinta dalla Fiorentina). Ko di fila coi ducali nel 1997/98 (1-0 e 1-1 a Bergamo, sempre col Mondo), con il Milan nel 2000/01 (Giovanni Vavassori; 2-1 a Bergamo dopo il 4-2 rossonero dell’andata), con la Juve nel 2001/02 (idem) e con l’Inter nel 2004/05 (doppia sconfitta, 0-1 e 3-0). Ultimamente, però, il 2-1 a Napoli nel gennaio 2018 e il 3-0 casalingo alla Juventus del 30 gennaio l’anno dopo che spianò la strada alla finalissima con la Lazio.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Mondo e stato e rimarrà iln.1 un fenomeno"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Era un piacere vederlo giocare poi persona umile un Bergamasco vero !!!!!"
gianpaolo bellini

Gianpaolo Bellini

Ultimo commento: "Uno spettacolo...."
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Grande Magrin... Insieme a Gigi De Agostini, i miri preferiti in quella juve anni '90"
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "eri aFitenze quando vincemmo 1 a0 con un suo goal evl’Atalanya di allora non vinceva mai a Firenze max goduria in auto al rientro passando per la..."
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News