Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

“Quanto pesa l’assenza di Gosens”, l’analisi del giorno dopo

Gosens

L’esterno nerazzurro è ormai un assente di lunga data, rientrerà soltanto a gennaio

In questo tipo di partite. Quando bisogna recuperare e le possibilità di rimonta devono arrivare in primis dal gioco e dalla manovra offensiva che diventa assalto vista una miriade di volta a Bergamo sotto l’era Gasp, l’assenza di una freccia mancina del calibro di Robin Gosens, si sente terribilmente. E anche una freccia di destra straripante come l’Hateboer dei tempi migliori si avverte eccome. Non si può sempre pensare di sfondare per vie centrali puntando sulla esuberante fisicità di Zapata o affidarsi ogni volta alla chance che a fare la differenza sia l’invenzione di Ilicic o la bordata dalla distanza dei vari Muriel, Malinovskyi, Koopmeiners. Tutte soluzioni, ampiamente nelle corde nerazzurre, intendiamoci, e che peraltro, anche in questo periodo, stanno raccogliendo frutti preziosi”. Questo è uno stralcio di uno degli approfondimenti de ‘L’Eco di Bergamo‘ oggi in edicola.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News