Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

L’Atalanta e la C: via al mercato dei prestiti

Non solo serie A, non solo big. Tra la pletora di giocatori di proprietà dell’Atalanta, anzi, sono quelli attualmente parcheggiati nel terzo campionato professionistico nazionale a muovere le acque del calciomercato di riparazione. Anche perché è coinvolto un terzetto assortito alle prese con una società radiata il 5 novembre scorso e un’altra prossima al fallimento. Ma non solo, ci sono anche i reietti, quelli messi in naftalina dalle società a cui sono stati prestati nell’estate scorsa e in attesa di ricollocamento.

Quello fermo da più tempo è il centrocampista mancino gambiano del ’97, utilizzato anche come esterno alto a sinistra in un 4-2-3-1, Modou Badjie, passato dalla Primavera per una stagione prima della sfortunata esperienza al Modena: per lui il ritorno alla base è stato automatico, ma i 158 minuti concessigli da Eziolino Capuano in Coppa Italia contro Pontedera (da titolare) e Pistoiese oltre a non essere il biglietto da visita ideale gli hanno lasciato addosso un po’ di ruggine. Longilineo e dalle gambe secche, tatticamente non ancora smaliziato a dispetto di una manciata di partitelle d’allenamento all’attivo con la prima squadra agli ordini del Gasp, Badjie può far gola per la duttilità e soprattutto per la capacità di tiro, anche col destro, spostandosi la palla e calciando di potenza e precisione in una frazione di secondo.

Simile, anche se trascinata da più tempo e con una posizione quasi da intoccabili, la sorte di Luca Milesi (ex compagno di Mattia Caldara nell’Under 19 di casa) e Isnik Alimi (1 gol), centrale difensivo e mezzala sinistra classe ’93 e ’94, perché il Vicenza appena acquisito dal misterioso imprenditore torinese Fabio Sanfilippo (ha rilevato le quote dalla Vi.Fin. a dicembre) non sta pagando mezzo euro d’insoluti e tutti i giocatori in rosa possono svincolarsi o chiedere alla Figc la risoluzione dei prestiti. Destinati a ripartire da zero, per riuscire a vedere il campo, anche i portieri Alessandro Turrin (’97, Reggina) e Luca Zanotti (’94, Juve Stabia: nella dirigenza c’è l’ex nerazzurro Ciro Polito), mentre Stefano Cason, stopper bellunese del ’95, da tre giornate è a secco di convocazioni nella Carrarese: per lui c’è il Catanzaro alla finestra.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News