Resta in contatto

Rubriche

Penna in trasferta – Dario Freccero (Il Secolo XIX): “Quagliarella? Filtra ottimismo”

Quagliarella

Il giornalista ligure analizza la situazione in casa blucerchiata in vista dello scontro diretto di domani valido per l’Europa

Dopo il successo ai danni della Fiorentina, l’Atalanta sarà impegnata in un’altra sfida valida per un piazzamento europeo in casa della Sampdoria, e con Dario Freccero, giornalista de Il Secolo XIX, cerchiamo di capire come sta la formazione allenata da Marco Giampaolo.

Freccero, che Sampdoria troveremo?
“L’Atalanta si troverà di fronte un gruppo che ha voglia di sfidare una diretta concorrente. Ha avuto momento negativo poi vittorie contro Cagliari e Spal l’hanno rilanciata e ora è tornata a credere nell’Europa. E’ desiderosa di misurare le proprie ambizioni”.

Quale potrebbe essere la formazione che manderà in campo Giampaolo?
“Il grande dubbio Quagliarella verrà sciolto in giornata, ma credo che ci sarà. Ieri ha iniziato ad allenarsi pertanto in tal senso filtra ottimismo. Per il resto ci saranno Audero fra i pali, Bereszynski, Andersen, Colley e Murru dietro, Ekdal, Linetty e Praet in mezzo con Saponara trequartista dietro Gabbiadini e, appunto, Quagliarella”.

Che idea vi siete fatti dell’Atalanta?
“I nerazzurri sono secondi per numero di gol fatti, sono una squadra votata all’attacco e va in rete con tutti gli elementi, a differenza di una Sampdoria che ha il limite di segnare solo con giocatori offensivi. La sfida di domani mi rende molto curioso perché Gasperini e Giampaolo sono i due tecnici che praticano il calcio più offensivo, ma ragionato. Mi aspetto una gara apertissima”.

Peraltro negli ultimi anni la Sampdoria ha sempre creato difficoltà all’Atalanta.
“I blucerchiati vantano una tradizione favorevole e gli scontri Gasp-Giampaolo sono in parità. Sono entrambi figli del gioco di Galeone e una vittoria per l’uno o per l’altro gli consentirà di portarsi in vantaggio in questo duello”.

Una sconfitta potrebbe però cancellare le speranze europee.
“La battuta d’arresto sarebbe più pesante per la Sampdoria perché significherebbe andare a -5, dall’Atalanta, mentre per i nerazzurri sarebbe meno grave. Il campionato è ancora lungo con i tre punti c’è margine per recuperare, ma è chiaro che poi ci si troverebbe costretti ad inseguire”.

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Quagliarella o no poco importa..Forza Dea💙🖤💙🖤

Advertisement

Cristiano Doni

Ultimo commento: "Doni NON CI SONO PARAGONI. AVEVA SEMPRE FAME... Cattiveria agonistica da vendere!!"

Dea-Papu Gomez, una lunga storia d’amore

Ultimo commento: "un artista che ha fatto innamorare una citta e una provincia."

Marino Magrin

Ultimo commento: "È sempre stato un centrocampista di concetto, alla Freuler, ma il centravanti proprio mai, nemmeno in emergenza..."

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "grande giocatore e persona seria peccato che non si veda piu'"

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Grazie "EUROMONDO" x le notti magiche"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Title

Powered by Pagine Sì!

Altro da Rubriche