Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Sassuolo demolito all’andata: riviviamo la partita

Una partita dominata, lo scorso 28 settembre, a tre giorni soltanto dall’andata con lo Shakhtar in Champions League: l’Atalanta ci mise solo 35 minuti ad abbattere il Sassuolo

Una doppietta del Papu Gomez in un match a tre giorni dalla gara numero 2 nel Group Stage C di Champions League, quella poi persa in rimonta con lo Shakhtar a San Siro, e il resto è ormai storia. Il match a campi invertiti dell’Atalanta al Mapei Stadium contro il Sassuolo, il 28 settembre 2019, un poker sporcato soltanto dal gol della bandiera di Gregoire Defrel in asse con Alfred Duncan al 17′ della ripresa, ci mise nemmeno 35 giri di lancetta dal kick off a essere risolto.

SASSUOLO: PAPU VS TOLJAN. Al 6′ e al 13′ i due errori badiali dell’ex Borussia Dortmund Jeremy Toljan, prima infilato dal tunnel del capitano argentino dei nerazzurri nel sensazionale slalom del rompighiaccio e quindi tanto goffo da offrire l’assist su un mancato rinvio per il bis: azione sartoriale a triangolo Hateboer-Toloi-Ilicic con cross basso dello sloveno, Duvan Zapata fa velo inducendo il difensore di casa all’errore e Robin Gosens insacca il tap in. L’impegno imminente nella regina di coppe significò il mini turnover: Marco Sportiello tra i pali, Andrea Masiello in terza linea.

SASSUOLO DEMOLITO. La doppietta imbracciata dal Papu, al 29′, suona ancora oggi come simbolo della coralità della spinta offensiva dell’Atalanta targato Gian Piero Gasperini: la sponda di piede del colombiano per inserimento e botta secca, su azione avviata da Mario Pasalic. Sei minuti dopo, il quinto centro dello stesso Duvan nelle prime 6 giornate di campionato: di testa, incornando il traversone dell’olandese in corsia. Ma stavolta Roberto De Zerbi e i suoi, 29 punti non proprio da zona pericolo (più 7 sul Genoa terzultimo) e un’annata ancora da mettere bene a fuoco, visto che il sogno Europa League non è lontanissimo, non saranno disposti ad arrendersi così in fretta.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Bergamasco DOC e tifoso atalantino

Cristian Raimondi

Il goleador della storia atalantina

Cristiano Doni

Il "Mondo", l'amico di tutti

Emiliano Mondonico

"EL TANQUE" NERAZZURRO

German Denis

PRIMA CAPITANO, POI AUTENTICA BANDIERA NERAZZURRA

Gianpaolo Bellini

IL "VIN DIESEL" DI BERGAMO

Giulio Migliaccio

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Il goleador della storia atalantina

Riccardo Zampagna

Advertisement

Altro da News