Resta in contatto

Le pagelle di Calcioatalanta

Genoa-Atalanta – Zapata incontenibile. Pessina entra male

L’Atalanta domina per un’ora ma poi si complica la vita e per poco non rischia di compromettere una vittoria più che meritata contro un Genoa ormai privo di obiettivi, dopo avere ottenuto la salvezza matematica nel turno infrasettimanale. Alla fine, però, arrivano tre punti che valgono la terza qualificazione consecutiva in Champions League.

GOLLINI 6

L’unica parata della gara la deve sfoderare dopo due minuti sull’ex Melegoni. Non è un intervento impossibile, ma comunque utile a evitare che la gara si faccia subito in salita. Incolpevole sui tre gol subiti.

TOLOI 6

Di mestiere fa il difensore, ma nella gara di oggi è quasi un tuttocampista: nel primo tempo ferma costantemente le iniziative avversarie, riparte di slancio e spesso fa l’attaccante aggiunto permettendo ai nerazzurri di avere la superiorità numerica che manda in difficoltà il Genoa. Nel finale cala come tutta la squadra.

ROMERO 6

Come il brasiliano, la prima parte di gara è da assoluto protagonista. L’ultimo quarto, invece, è in sofferenza più per problemi di squadra che non a livello personale.

DJIMSITI 5

Dopo 45′ in totale controllo della situazione, si complica la vita con un pasticcio che manda in rete il Genoa (il pallone ricevuto, però, non era comodissimo) e da lì la sua prova cala vistosamente impedendogli di arrivare alla sufficienza.

hateboer

HATEBOER 6

L’olandese sta scaldando i motori in vista di mercoledì. Firma diverse chiusura in fase difensiva e anche un assist di testa per Gosens.

DE ROON 6.5

Toloi, Romero e anche Djimsiti, a turno, salgono per cercare gloria personale in avanti. Gli equilibri della Dea reggono perché c’è il centrocampista olandese che, con le sue corse all’indietro, permette di avere una linea difensiva più che solida.

FREULER 6.5

Dalla metà campo in giù i palloni quasi tutti i palloni vengono calamitati da de Roon, dalla metà campo in su dallo svizzero che gestisce il traffico e dispensa palloni che gli attaccanti di ruolo trasformano in azioni pericolose e gol.

GOSENS 6

Buon primo tempo per l’esterno tedesco, di cui si perde il contro degli affondi in area avversaria. Il gol del momentaneo 3-0 per l’Atalanta è un gol “alla Gosens” con attacco feroce alla porta avversaria per insaccare una delle mille palle che transitano negli ultimi 16 metri. Macchia la sua prova concedendo un rigore frutto più che altro di un movimento maldestro.

MALINOVSKYI 7

È l’uomo più in forma in questa fase della stagione tra i nerazzurri e lo conferma anche oggi. Firma il 12esimo assist stagionale e al 25′ del primo tempo realizza la rete del 2-0 che chiude, di fatto, i conti. Gasperini gli risparmia il confuso finale di gara per averlo al 100% mercoledì.

MIRANCHUK 6

Qualche errore di troppo per un giocatore con le sue qualità, specialmente in avvio, ma anche la volontà di essere sempre al centro dell’azione in una delle poche occasioni che Gasperini gli ha concesso da titolare.

ZAPATA 7.5

Il colombiano oggi è stato incontenibile. Dopo tre gare senza segnare, aveva voglia di spaccare la porta: ci ha messo meno di nove minuti per realizzare il vantaggio con un’azione di cattiveria e potenza che non lascia scampo alla difesa avversaria su imbeccata di Malinovskyi. Dopo una manciata di minuti ricambia il favore e manda in gol l’ucraino.

PESSINA 5

Quaranta minuti di anonimato poi si fa una dormita che spiana la strada al Genoa per il gol del 3-4 che fa vivere alla squadra minuti di apprensione.

PASALIC 6.5

Entra, prende confidenza col terreno di gioco di Marassi e firma la rete che vale il poker nerazzurro confermando una certa attitudine col gol partendo dalla panchina.

LAMMERS 6

Gasperini gli concede oltre mezz’ora in campo, ma entra quando il resto della squadra sta già pensando alla finale di Coppa Italia di mercoledì e lui non ha modo di incidere.

PALOMINO SV

 

MURIEL SV

GASPERINI 6.5

Nella giornata in cui l’Atalanta centra la sua terza qualificazione consecutiva alla Champions League, roba da grande squadra, non vive un pomeriggio tranquillo perché, dopo un’ora di gioco, i suoi escono dal campo e permettono al Genoa di segnare tre gol e sfiorare una rimonta che avrebbe avuto del clamoroso.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Flores
Flores
1 mese fa

Solo distrazioni i 3 gol presi. Distrazioni dovute alla consapevolezza di sentirsi forti e sicuri del risultato. Certamente non sara’ cosi con la juve con i nostri molto concentrati e consapevoli di essere prossimi ad un risultato storico. Comunque tutti dirigenza, mister e i ragazzi nessuno escluso compreso l’ ormai lontano papu ⁶meritano un grazie,grazie e…un in bocca al lupo.

Ezio
Ezio
1 mese fa

GRANDE DEA ORMAI SIAMO TRA LE GRANDI IN EUROPA. ADESSO MERCOLEDI ADOSS ALLA JUVE CON PIU ATTENZIONE IN DIFESA X TUTTI I 90 MINUTI SI PUÒ FARE. VE LO MERITATE

rino53
rino53
1 mese fa

finita bene ma che pura

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Grande DEA purtroppo nel secondo tempo sono entrati deconcentrati e il Genoa senza mai tirare in porta si è trovato sul 3 a 4

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Dopo aver pareggiato partite dominate, è bellissimo vincerle con un po’ di ansia 😁
È evidente che il turnover e la sfida di coppa hanno tolto concentrazione alla squadra.
Ma non è successo nulla e ci godiamo questo fantastico risultato!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma che voti la difesa per me non ha sufficienza vogliono andare a segnare e vengono infilati come polli Lammers e Pessina evanescenti ma gli altri meritano almeno mezzo punto in più

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Grazie ragazzi grazie Mister grande Dea grazie

Advertisement

I MITI NEROAZZURRI

Un bergamasco tutto d'un pezzo, Angelo "Domingo" Domenghini

Angelo Domenghini

Uno dei 7 capitani storici, per lui 8 stagioni con l'Atalanta di altissimo livello

Glenn Stromberg

Advertisement
augusto scala piero fanna

Augusto Scala

Ultimo commento: "...che grande squadra...!!!"
magrin

Marino Magrin

Ultimo commento: "Un grande allenatore ..un maestro di vita e di calcio per qualche settore giovanile al TOP"
gianpaolo bellini

Gianpaolo Bellini

Ultimo commento: "Io ho la sua maglia. È stato un esempio per tutti, ama la nostra ATALANTA e per questo merita tutto il nostro affetto. Grande Gianpaolo....."

Emiliano Mondonico

Ultimo commento: "Perché GASPERINI secondo te è un pagliaccio? Tu che lo insulti penso che non sei da meno perciò prima di offendere pensaci 50 volte"

Angelo Domenghini

Ultimo commento: "Un grande giocatore di altri tempi forse svuotato dal campo"
Advertisement

Altro da Le pagelle di Calcioatalanta